SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Italiansinfuga sta cambiando

  • Sharebar

Italiansinfuga ha raggiunto il traguardo dei tre anni e sta crescendo. E’ arrivato quindi il momento di aggiornarvi su alcuni cambiamenti che sono avvenuti e stanno avvenendo dietro le quinte.

Ho chiesto oggi ai lettori se potessero gentilmente fornirmi un responso sul sito in generale attraverso un questionario. (grazie delle risposte!!)

Alcuni commenti su ‘cosa cambieresti di Italiansinfuga’ si sono concentrati sulla commercializzazione del sito stesso e di come ad alcuni di voi la stessa non piaccia.

Per spiegare meglio, soprattutto a beneficio dei lettori che hanno appena scoperto Italiansinfuga, vorrei fare un salto indietro, circa luglio 2008.

Fu allora che mi venne in mente di iniziare un blog come ‘hobby’. Leggevo su vari siti, in particolare il forum Italians di Severgnini, di come gli Italiani volessero sempre di più partire verso l’estero vedendolo come soluzione ai problemi lavorativi, e non, incontrati in Italia.

Pensavo che condividere la mia esperienza di emigrante da più di quindici anni all’estero potesse aiutare a capire meglio cosa significasse questo passo, i suoi lati positivi ed i suoi lati negativi.

Al tempo lavoravo per una grossa ditta qui in Australia come analista delle vendite, io e mia moglie avevamo appena aggiunto una sorellina a nostro figlio di cinque anni, insomma tempo libero poco.

Però Italiansinfuga mi appassionò da subito perché ricevevo tanti riscontri positivi che mi facevano capire che a qualcuno il blog tornava utile.

Quindi per tre anni ho passato le sere, i  mattini presto prima di andare al lavoro e spezzoni di week-end a scrivere, scrivere, scrivere e fare crescere Italiansinfuga.

Pian piano il numero di lettori è salito ed ha richiesto soluzioni tecnologiche un po’ più professionali che costano e quindi ho iniziato a pensare di monetizzare in modo da coprire questi costi.

Nel frattempo mia moglie stava pensando di rientrare nel mondo lavorativo e si stava chiedendo cosa fare. In tanti mi chiedevano consigli su quale visto usare per emigrare in Australia. Purtroppo la legge australiana non mi consente di fornire consulenze personalizzate in quanto solo i migration agents accreditati possono farlo.

Ho chiesto a mia moglie se le interessasse diventare migration agent, lei fece un po’ di indagini al riguardo, le piacque l’idea ed allora decidemmo di investire tempo e denaro. All’età di 40 anni ritornò all’università per qualificarsi come migration agent, professione che ha iniziato ad esercitare da circa un anno.

Io nel frattempo mi ritrovai ad un bivio. Da una parte il lavoro “normale” dove però vedevo più rischi che opportunità a medio-lungo termine.

Dall’altra parte Italiansinfuga che stava crescendo, il cui successo era molto più collegato allo sforzo che gli dedicavo e forniva più soddisfazioni.

Fare entrambi stava diventando difficile per motivi di tempo ed energia.

Fatto sta che a fine giugno di quest’anno mi sono licenziato per dedicarmi a tempo pieno ad Italiansinfuga ed ad aiutare il business di mia moglie.

In realtà adesso sto dividendo il mio tempo tra Italiansinfuga, il business di mia moglie e l’accudimento dei bambini, la spesa ecc perchè mia moglie è oberata di lavoro ma va bene così…  ;-)

Il lato positivo per i lettori è che sono riuscito a raddoppiare il numero di articoli pubblicati ogni mese da inizio luglio a questa parte. Quindi se vi piace Italiansinfuga ora ce n’è e ce ne sarà molto di più. Siamo arrivati a quota 875 articoli completamente gratuiti e vi assicuro che la stragrande maggioranza del materiale che pubblico sarà sempre gratuito.

Se fossi motivato esclusivamente o principalmente dal lato finanziario, gli ultimi tre anni dedicati ad Italiansinfuga non avrebbero senso, avrei guadagnato di più lavorando per McDonalds.

Ovviamente però devo guadagnarmi il pane quotidiano ed è quì che arriva la questione monetizzazione. Ho messo a disposizione dei lettori alcuni corsi a pagamento su come scrivere un CV, su come fare un colloquio di lavoro in inglese eccetera.

Secondo me sono ottimi e valgono molto di più degli euro che costano altrimenti non li metterei in vendita. La pensano così anche gli acquirenti. Tutti i prodotti offrono una garanzia soddisfatti o rimborsati che ho dovuto attuare una sola volta su migliaia di prodotti venduti.

Ad alcuni questo non piace e va bene così. Costoro possono e potranno sempre beneficiare degli articoli gratuiti, attuali e futuri, che formeranno sempre la stragrande maggioranza di contenuti disponibili su Italiansinfuga.

Io continuerò a creare prodotti che una porzione di lettori troveranno utili per migliorare le proprie possibilità di trovare lavoro ed emigrare all’estero.

Io voglio che Italiansinfuga diventi la mia occupazione a tempo pieno sotto tutti gli aspetti, quello finanziario uno di essi. Affinché tutti ne possiano trarre maggiori benefici (diversi) Italiansinfuga deve diventare un qualcosa di meno amatoriale e più professionale. Ciò non succederà dall’oggi al domani ma è quello che voglio costruire nei prossimi mesi e, si spera, anni.

Se non succederà, ho l’obbligo verso la mia famiglia di tornare a fare un lavoro che ci permetta di avere il tenore di vita che desideriamo, qualunque esso sia, non accetto critiche sulle nostre scelte.

In quest’ultimo caso Italiansinfuga sarà stata una bellissima avventura attraverso la quale ho conosciuto persone fantastiche ed ho avuto esperienze ed opportunità indimenticabili.

Nel frattempo colgo l’occasione per ringraziare per il sostegno che ho ricevuto da tutti voi durante gli ultimi tre anni!

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Martina

    Caro Aldo,

    posso capire che molti dei lettori che hanno lamentato sul sondaggio una eccessiva commercializzazione di italiansinfuga, lo abbiano fatto perché non hanno idea di cosa significhi gestire un sito web, del lavoro che comporta sia dal punto di vista dell’inserimento di contenuti di qualità (come sono quelli di italiansinfuga), sia a livello tecnico e di gestione, ma non credo che tu debba giustificarti oltre quello che hai fatto sul perché siano state prese le decisioni che hai preso. Credo che il valore della conoscenza e del lavoro intellettuale debba essere retribuito quanto quello pratico a patto che ci sia trasparenza e onestà di intenti, cosa che (e spero di non inciampare in un’eccessiva ingenuità), dietro italiansinfuga c’è e si vede. Il lavoro di qualità, sempre più raro, in un’era di pressapochismo e apparenza, deve poter ricevere retribuzione.

    Un caro saluto a te e famiglia e ancora buon lavoro. Continua così!

  • Marco

    ti capisco Aldo, sono in una situazione molto simile alla tua, io stò investendo tutto il mio tempo ed i miei risparmi in un progetto che nel medio lungo periodo mi potrebbe dare grandi soddisfazioni, se non succederà “sarà stata una bellissima aventura” anche per me…

  • paola

    Non ti devi giustificare, Aldo! Non sei mica una charity!

    C’e’ in giro un sacco di gente che vuole qualcosa per niente. A me capita spesso di ricevere mail da contatti su Twitter, Facebook con richiesta di consigli su come trasferirsi in UK. Li aiuto, controllo il loro CV …e sai quante volte poi questi spariscono nel nulla senza neanche un grazie o un aggiornamento una volta che sono arrivati qui?

    Continua cosi e ti auguro ogni successo per il futuro.

  • http://nexnova.net nex

    Anche io ritengo che una giustificazione non sia dovuta: posso assicurarti per esperienza che la gente che si lamenta in ogni caso non prende seriamente il tuo lavoro, e chi prende seriamente il tuo lavoro non ha bisogno di giustificazioni.
    Molti pensano che si possa creare, mantenere e gestire un sito professionale spendendo pochi euro e dedicando qualche oretta qua e là: non è così. Gestire un sito web professionale non è ne più ne meno che aprire un’azienda, un negozio, un’attività. Ci sono spese di hosting, di consulenza, design, licenze, redazione articoli, public relations, eccetera. Valutando anche il tempo da dedicare, gestire un sito web professionale costa diverse migliaia di euro al mese, quindi chi non è disposto ad accettare che si rientri di questi soldi non credo che meriti considerazione.
    Detto ciò, ti faccio i miei migliori auguri: hai l’esempio concreto di Barbara, che come te ha avuto il coraggio di buttarsi, ed è la dimostrazione che ce la si può fare a vivere gestendo un sito ;-)

  • Paolo

    Aldo, non ti curar di loro ma guarda e passa, mi sa che era scritto si un mazzo di carte, ma vale lo stesso. Grazie per il tuo servizio, sempre preciso e puntuale, continua cosi P.

  • http://mattmoros.blogspot.com/ Matteo

    Ciao Aldo, complimenti per la decisione di fare di Italiansinfuga il tuo lavoro full-time, spero per te che in futuro verrai ricompensato con soddisfazione personale nonché economica. Vorrei consigliarti anche io di lasciare perdere chi critica il sito per essere diventato troppo commerciale (che poi io tutta questa commercializzazione non la vedo!), con tutto il lavoro che fai un ritorno economico mi sembra assolutamente legittimo!

    In bocca al lupo a te e alla tua famiglia per i vostri progetti, continua così!

    Matteo

  • Giovanni

    Continua così Aldo, complimenti per il coraggio di buttarti in una nuova avventura.

  • http://informatico-migratore.blogspot.com/ StefanoM

    Questa volta mi hai davvero stupito. Ti auguro in bocca al lupo di cuore!

  • Stefano

    Aldo fai un lavoro fantastico con il sito ed oltre a ringraziarti e confermarti quanto meriti tutto il nostro rispetto, e’ assolutamente giusto che tu possa pure guadagnarti da vivere se decidi di dedicarci tempo pieno come quanto ti dedicheresti ad un lavoro.

    Considero ammirevole e lodevole che tu abbia speso inoltre del tempo e righe sentite di “giustificazioni” in merito.

    Spero vivamente un giorno di avere la possibilita’ di conoscerti di persona, e di poterti stringere la mano.

    Grazie ancora Aldo, di tutto cuore.

    Stefano

  • http://chiarasketches.blogspot.com/ Chiara

    Forza Aldo, stai facendo un ottimo lavoro!

  • Fab

    Ciao Aldo,

    compliementi di cuore pe la tua scelta imprenditoriale!!

    “Per destare il genio finanziario che risiede in ognuno di noi, occorrono conoscenze tecniche e coraggio” by Robert Kiyosaki

    http://en.wikipedia.org/wiki/Robert_Kiyosaki

    A quanto pare non ti mancano e quindi a questo punto ne avrai sempre di più per fare anche altre imprese di successo!!

    All the best!

    Fab

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo

    Grazie a tutti!!

  • Roberto

    Finora hai svolto un lavoro grandioso, garantito!!! Continua così noi seguiremo sempre “italiansinfuga” ;)

    Un in bocca al lupo a te e a tutta la tua famiglia per gli obiettivi che vi siete preposti.

  • SimonaB:

    Ciao Aldo!

    Non penso tu debba giustificare le tue scelte a nessuno, tanto meno hai scritto in fronte la parola “Caritas” :-) Continua semplicemente cosí che vai forte!!

    In bocca al lupo per tutti i futuri progetti!!
    Simona

  • Pamela

    Ciao Aldo,

    sono una tua fan silente ma fortemente sostenitrice del tuo lavoro. Ho consigliato Italians in fuga a tanti amici e ne sono io la prima fuitrice.

    Questa volta però mi voglio esprimere. Complimenti per le scelte lavorative fatte, per la decisione di supportare e dare ispirazione a tua moglie, per una scelta imprenditoriale che soddisfa sia le tue passioni che i tuoi bisogni.

    Continua così e non voltarti indietro. Qualcuno ha detto: chi mi ama, mi segua. Chi non ti/vi capisce e supporta può trnaquillamente andare per la sua strada.

    In bocca al lupo per tutto.

    Pamela

  • davide

    Anche io, come Pamela, sono un tuo fan silente ma molto interessato al tuo blog…ogni giorno aggiorno continuamente i feed con la speranza di trovare nuovi articoli interessanti ma anche interviste di altre persone che leggo con molto piacere.
    Trovo giusto far pagare l’accesso a quei servizi prettamamente legati ai consigli e strategie da mettere in atto per la ricerca di un lavoro…Forza Aldo continua cosí.

  • http://www.chiaveinglese.com david

    Ottimo lavoro Aldo ed in bocca al lupo per la tua avventura full time.

    La monetizzazione di un sito ad un certo punto si rende necessaria per poter continuare ad offrire anche contenuti gratuiti.

    Continua cosi’!

    David

  • http://www.escociao.com Daniele

    Complimenti davvero per il coraggio.
    Se un giorno riuscirai a ricavare un bel po’ di soldi dal blog te li meriteresti e basta, alla faccia degli invidiosi e/o ignoranti.
    Ora e’ il momento di premere sull’acceleratore!

  • un altro Daniele

    io di speranze (forse dovrei dire di “volontà”, una mia amica mi rimprova che manco di energia) di andare via da Napoli ormai credo di averne pochine. Così mi limito a gioire per le esperienze positive che leggo qui e faccio il tifo per coloro che ci provano – oltre a provare una certa invidia -. Qualche giorno fa ho letto la classifica delle città più vivibili, mica possiamo andare a vivere tutti lì? così mi sacrifico io. Per ciò tu, Aldo, e la tua deliziosa famigliola fate il sacrificio – anche per me, per noi – di fare andare tutto bene. Ve ne prego. Nel frattempo, non sapendo fare altro, mi sto costruendo un mondo personale su ActiveWorlds. Con un po’ di fantasia, leggendo i nomi da destra a sinistra, forse riuscireste a capire il mio qual’è. Se non altro è quello più realistico, con meno fantasia.
    Ad maiora !

  • deby

    ciao Aldo,

    sento il dovere morale di supportare la Tua coraggiosa scelta professionale , sei da esempio per tutti coloro che non hanno fino ad oggi avuto il coraggio di dare una svolta alla propria vita.

    Auguro a Te e famiglia tutto il bene possibile!

    Sono sicura che i lettori di ITALIANSINFUGA saranno sempre di più.

    Saluti dall’Italia.

  • Max

    Ciao Aldo,
    ti seguo da tanto tempo, praticamente dagli inizi dell’apertura del tuo blog, l’ho visto crescere e mi chiedevo da un po’ di tempo come facevi a gestire il sito mantenendolo sempre attuale, ora è tutto chiaro ed hai fatto un’ottima scelta, sei bravo e capace.
    Condivido in pieno cio’ che ha scritto @Martina : “Credo che il valore della conoscenza e del lavoro intellettuale debba essere retribuito quanto quello pratico a patto che ci sia trasparenza e onestà di intenti, cosa che dietro italiansinfuga c’è e si vede. Il lavoro di qualità, sempre più raro, in un’era di pressapochismo e apparenza, deve poter ricevere retribuzione.”
    Auguri e spero che tutto vado per come desideri, cari saluti a te e famiglia,
    MAX

  • Daniele Tosi

    Bravo Aldo, spero che IIF diventera’ un business profittevole perche’ e’ un ottimo, ottimo servizio. Mi fa strano pensare a chi storce il naso per la presenza di materiale a pagamento; e’ un ottimo servizio, ed e’ giusto pagarlo per tale (anzi, mi sembra perfino fin troppo cheap per il suo valore) – secondo quella mentalita’ anglosassone che ogni tanto dovremmo rispolverare.

  • Anna

    Innanzitutto complimenti, Aldo ed un grande in bocca al lupo riguardo al progetto Italiansfuga. Per quanto mi riguarda continuerò a seguirti fino a quando ci sarà il sito.

  • Leo

    Non credo tu debba giustificarti e sopratutto sono convinto che ad un certo punto l’hobby diventi lavoro per necessità: il tempo da dedicare e la qualità che si vuole raggiungere. E nel momento in cui diventa lavoro è giusto essere retribuiti.
    Continua così e chissà che non abbia bisogno di voi e delle vostre consulenze per venire in australia!!

    All the best!

    P.s. ho comprato il tuo libro! ti consiglio di fare altre interessanti pubblicazioni, anche specifiche!

  • Furio Fattori

    Ciao Aldo, ho letto attentamente quello che scrivi e solo posso dirti che devi ascoltare il tuo cuore, condividere con la tua famiglia una scelta, quella scelta che ti possa regalare la soddisfazione dovuta.
    Chi non comprende le necessità economiche che occorrono per tenere in piedi una struttura come italiansinfuga, bè, che dire …. forse non sanno o forse per loro comodo non accettano il dare un poco in cambio di molto altro …. non ti curare di loro! Vai avanti per la tua strada e chi ti vuol bene ti seguirà….. e a quello che leggo ce nè di gente che ti segue !!!! forza vai avanti !!
    Un abbraccio grande …. Furio

  • boh

    Ciao Aldo, complimenti continua così!!!!!!!! non sapevo che avessi scelto il full-time per italiansinfuga e questo ti fa onore. anch´io trovo che nn servano giustificazioni, ognuno ha le sue opinioni, ma a fronte della maggior parte degli articoli che sono così ricchi di consigli, ispirazioni ecc quelli a pagamento non fanno testo. Quelli a pagamento su CV &co non ho ancora avuto occasione di leggerli, ma lo dovrò fare presto mi sa!! BTW davvero ottima scelta, anche l´assetto così moderno della tua famiglia ti premierà innanzitutto perchè anche da papà stando accanto ai figli gli si può dare tanto, perchè aiuti tua moglie (che per giunta fa un lavoro bello quanto il tuo), oltre che tutti gli italiansinfuga che ti adorano!!!! quindi weiter so. keep going!!

  • Matteo

    Ti ho sentito domenica su Radio24… peccato che ti hanno dato poco spazio!

    Vai avanti così…

    Firmato uno che …tra poco lascia questo paesucolo…

  • monica

    Gentile Aldo,
    ti ringrazio per tutto il lavoro che hai fatto gratuitamente per me! Ogni volta che medito di fuggire ti vengo a cercare e trovo sempre notizie interessanti. Una volta deciderò seriamente di andarmene e sarò veramente lieta di acquistare qualche servizio di Italiansinfuga che sono certa è di indiscussa qualità.
    Grazie

  • http://www.australianboardcommunity.com Valerio

    Ciao Aldo,
    Hai tutto il nostro appoggio per questa tua voglia di crescere in questo tuo progetto.
    Ne hai tutti i diritti e sicuramente il lavoro fatto fin ora dimostra la qualita’ di quello che fai e come agisci.
    Tuttavia sai che ci sara’ sempre gente che vuole la ferrari al costo di un motorino o addirittura gratis.
    Io dico sempre… il mondo e’ bello perche’ e’ avariato!
    Cosi’ come non tutti apprezzeranno quello che fai e le scelte che farai, ti rendera’ sicuramente ancora piu’ vero.
    Se su ebay vedi un venditore con decine di migliaia di feedback e nemmeno uno negativo… allora la cosa puzza!
    Sicuramente le soddisfazioni che ti daranno le persone che apprezzeranno il tuo lavoro sapranno cancellare le amarezze di coloro che non lo apprezzano.
    Continua cosi’ perche’ questo ramo e questa tematica ha bisogno di gente come voi !
    Ciao a presto

  • Anonimo

    Tu sei in pratica diventato editore di un libro online in continua evoluzione. La lettura dei tuoi articoli porta ad avere un’idea abbastanza precisa su cosa ci si può aspettare nell’arrivare in un’altra nazione, abbastanza perchè, come tu ben sottolinei, i suggerimenti (e link) che fornisci servono a non arrivare “vergini”, ma quel che conta alla fine è la voglia di fare e la disponibilità ad adattarsi (non si può sapere prima, solo verificando in loco).
    Egoisticamente non posso che augurarti di poter davvero far diventare Italiansinfuga la tua occupazione a tempo pieno anche perchè la lettura del tuo sito ha risvegliato in me il desiderio fortissimo di cambiare vita… ed i tuoi articoli mi servono! :-D
    Pls go on and take care.
    Al the best.
    Mauri


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube