Classifica nazioni disuguaglianza del reddito

World Nomads Assicurazione Viaggi

L’Italia si piazza al penultimo posto di una graduatoria relativa alla disuguaglianza del reddito nelle più avanzate economie occidentali.

‘How Canada Performs’ è un programma di ricerca che ha lo scopo di analizzare la prestazione del Canada rispetto alle altre nazioni avanzate in una moltitudine di aspetti socioeconomici.

Uno degli aspetti analizzati è quello della disuguaglianza del reddito all’interno delle varie nazioni.

Purtroppo l’Italia si piazza 16ª tra 17 nazioni, davanti solo agli Stati Uniti.

Ecco la classifica delle nazioni con minore disuguaglianza del reddito:

  1. Danimarca
  2. Svezia
  3. Austria
  4. Finlandia
  5. Francia
  6. Belgio
  7. Olanda
  8. Svizzera
  9. Norvegia
  10. Germania
  11. Australia
  12. Canada
  13. Giappone
  14. Irlanda
  15. Regno Unito
  16. Italia
  17. Stati Uniti

La disuguaglianza del reddito viene definita come un importante fattore all’interno di una economia e viene considerata come importante componente e causa di problemi sociali quali crimine ed esclusione sociale.

Le nazioni prese in considerazione da questo studio sono tra le più ricche al mondo però la media nazionale del reddito non riesce a spiegare eventuali disuguaglianze tra i cittadini della nazione stessa.

Ad esempio, il livello di disuguaglianza del reddito negli Stati Uniti è ai livelli massimi storici, addirittura superiori a quelli visti durante la Grande Depressione. Nel 2007 il 10% degli statunitensi più ricchi guadagnarono il 50% del reddito totale negli Stati Uniti.

La disuguaglianza del reddito viene misurata usando il coefficiente Gini. Un coefficiente di zero rappresenta perfetta uguaglianza mentre un coefficiente di 100 significa che una persona ha tutto il reddito ed il resto della società niente.

Il coefficiente per l’Italia viene misurato come 0,35, superato solo da quello degli Stati Uniti con lo 0,38.

C’è da notare che il coefficiente dell’Italia durante gli anni 80 era di 0,31, per poi salire negli anni 90 allo 0,35 da dove poi non si è mosso.

Questa classifica riflette grosso modo tante altre classifiche che giudicano le nazioni da un punto di vista socio-economico, con le nazioni scandinave che si piazzano in cima alla classifica.

Classifica delle nazioni migliori del mondo

Classifica delle nazioni migliori del mondo

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta