L’India non è per i deboli di cuore

World Nomads Assicurazione Viaggi

Elisa Iori sta svolgendo un anno di servizio civile all’estero e ci scrive da Mumbai, India.

Cosa ti ha portato in India?

In India ci sono arrivata grazie al Servizio Civile Italiano che offre la possibilità di partecipare anche a progetti all’estero.

Cosa fai di lavoro?

Io lavoro presso una charity gestita da suore che offre servizi sanitari, micro credito, supporto ad attività generatrici di reddito a donne disagiate che vivono negli slums.

Come funziona il sostentamento dal punto di vista finanziario?

Il servizio civile offre uno stipendio mensile più, solo per chi sta all’estero, vitto e alloggio garantiti. Questo mi permette non solo di essere economicamente indipendente ma anche di risparmiare qualche soldino per i prossimi anni.

E per quello che riguarda il costo della vita a Mumbai?

Fortunatamenete il costo della vita a Mumbai è davvero basso, e anche con uno stipendio minimo in Euro qui si può davvero vivere senza rinunciare a niente (per fare un esempio, una cena in un ristorante piu che discreto si aggira attorno ai 10 Euro). Unico punto negativo, gli affitti. Per avere un appartamento decente si spende tanto quanto si spenderebbe in Italia.

A chi sconsiglieresti l’India?

L’India non è per i deboli di cuore e per chi si abbatte facilmente. E’ vero che ci sono tante Indie quanti sono gli stati, le città e i villaggi, ma in generale è un paese in cui vivere non è semplice. E’ caotico, molto inquinato e decisamente disorganizzato, non esistono giorni senza imprevisti.

Esistono possibilità di lavoro per Italiani che partono all’avventura verso l’India?

Da quel che vedo in giro è pieno di espatriati che vengono qui a dirigere gli uffici distaccati di aziende europee o stagisti. Qui il mercato è in enorme espansione quindi immagino che spazio ce ne sia in abbondanza.

Che confronto faresti tra Italia e India?

Per concludere mi è davvero difficile confrontare India e Italia. Qui è tutto un’altro mondo, un’altra cultura. Ci vorrebbe un’enciclopedia per descrivere cosa c’è di diverso tra questo e il nostro paese.

Grazie Elisa e buon proseguimento di avventura!

Chi altro vuole trasferirsi in India?

Chi altro vuole trasferirsi in India?

Foto: uspn su Flickr

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta