Chiedere feedback dopo il colloquio di lavoro

  • Sharebar

Spesso vi troverete nella posizione di essere stati invitati ad un colloquio di lavoro all’estero, sia per telefono che in persona, ma il riscontro successivo è purtroppo negativo.

Riceverete una lettera o e-mail nella quale vi si ringrazia per aver partecipato al colloquio che vi comunica che non siete voi il candidato prescelto.

Questo è un momento molto duro dal punto di vista emotivo perché l’invito ad un colloquio dimostra che avete il potenziale, almeno su carta, per poter essere impiegati dall’azienda. Se poi il colloquio stesso è andato bene, il rifiuto si rivela ancora più duro da digerire.

Ve lo dico per esperienza personale perché durante i vent’anni di lavoro all’estero ho partecipato a molti colloqui di lavoro e la maggioranza di essi non hanno dato un esito positivo.

Per aiutarvi, ricordatevi sempre che anche quando arrivate al colloquio di lavoro le probabilità di successo sono minime. Ci saranno più candidati che ambiscono allo stesso singolo posto di lavoro. Ne consegue che è più probabile ricevere un “no” piuttosto che un “sì”.

Il segreto per ottimizzare l’esperienza è quello di chiedere feedback da parte dell’intervistatore.

Per quanto possa essere difficile dal punto di vista emotivo, chiedere a chi vi ha intervistato cosa possiate migliorare nella vostra persona o nella vostra prestazione durante il colloquio può fornire utilissimi indizi da utilizzare nei colloqui futuri con altre aziende.

L’interlocutore avrà intervistato decine di persone per la stessa posizione di lavoro ed è quindi in grado di fare un confronto tra di voi ed i vostri concorrenti. Cose che magari a voi non appaiono ovvie saltano agli occhi dell’intervistatore quando, una volta finiti i colloqui, mette tutti i candidati in riga e decide a chi offrire il lavoro.

 

Colloquio di lavoro all'estero

Colloquio di lavoro all’estero

Come chiedere feedback?

Innanzitutto dipende da che tipo di comunicazione avete avuto con l’intervistatore fino ad ora. Se la maggior parte è stata tramite telefono ed avete instaurato un ottimo rapporto durante il colloquio in persona, allora utilizzate il telefono per chiedere il feedback.

Probabilmente però l’utilizzo di e-mail è il mezzo preferito al giorno d’oggi. Ciò dà loro la possibilità di pensare bene a come rispondere e quindi fornirvi il feedback più appropriato ed utile.

In passato si usava anche scrivere una lettera, al giorno d’oggi questo tipo di comunicazione è quasi scomparso.

Di sicuro non chiedete feedback usando un SMS!

Inoltre evitate assolutamente di pubblicizzare la vostra frustrazione dovuta al responso negativo su Facebook o Twitter. Questo non può che avere conseguenze negative a medio lungo termine in quanto potenziali datori di lavoro potranno facilmente capire la vostra attitudine verso le situazioni difficili.

Quando chiedete feedback, siate brevi e concisi. Mentre prima l’interlocutore vi vedeva come una potenziale risorsa, adesso siete un comune mortale. Ciò non vuol dire che non siamo disposti ad aiutare anzi, però hanno altro da fare durante la loro giornata lavorativa.

In secondo luogo ringraziateli per il tempo che vi hanno dedicato durante il colloquio. Esprimete il vostro disappunto per l’esito negativo del colloquio in modo cordiale e chiedete consigli su come migliorare la vostra prestazione durante un colloquio di lavoro. Fornite loro l’opportunità di essere concisi chiedendo loro per “uno” specifico e focalizzato suggerimento su come migliorarvi.

Chiedete anche se possono gentilmente condividere con voi i motivi per i quali non siete stati selezionati per quel particolare posto di lavoro.

Infine dite che se ci fossero altre opportunità disponibili all’interno dell’azienda in futuro, gradireste l’opportunità di poter far domanda per un altro colloquio.

Se e quando ricevete una comunicazione da parte dell’interlocutore che fornisce il feedback, fate in modo di leggere ciò che vi si dice, riflettere e utilizzare i consigli per migliorare la vostra prestazione futura.

È inutile arrabbiarsi se la comunicazione mi sembra troppo critica nei vostri confronti. Ricordatevi che il vostro obiettivo finale è quello di trovare un lavoro ed il vostro ego dovrà abituarsi ad essere sballottato ogni tanto.

Se vi viene detto che dovete migliorare la conoscenza della lingua straniera, cercate i modi di studiare e comunicare in inglese, francese, spagnolo o qualsiasi sia la lingua in questione.

Se vi viene detto che siete troppo nervosi durante il colloquio, fate delle ‘mock interview’, colloqui di lavoro “finti” con amici o persone che forniscono questo tipo di servizi. Si tratta in pratica di fare “allenamento” nel contesto di un colloquio di lavoro per poi esprimersi al massimo durante la “partita” vera e propria.

Se vi viene detto che durante il colloquio di lavoro non avete dimostrato abbastanza passione e interesse per il ruolo stesso, siate sicuri che la prossima volta che rispondete ad un annuncio di lavoro siate veramente interessati alla posizione.

Se vi viene detto che non avete dimostrato sufficiente conoscenza della ditta o del ruolo, la prossima volta raddoppiate la ricerca che fate prima del colloquio!

Una volta ricevuto il feedback, non dimenticate di ringraziare chi lo ha mandato! Non erano obbligati a farlo, non ne traggono alcun vantaggio, se non quello di aiutare il prossimo, ma si sono scomodati per voi aiutandovi a crescere.

Si tratta di costruire e mantenere la rete di contatti personali che un domani sicuramente tornerà utile.

In bocca al lupo!

Commenta su Facebook

commenti





  • pino

    Grazie Aldo, ottimi consigli, molto umani.

  • Fabio

    Grazie Aldo per aver condiviso anche questa tua esperienza…

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo

    @Fabio piacere mio. Ci sono altri aspetti del mondo del lavoro che possono esserti utili? Se ne avessi esperienza?

  • http://informatico-migratore.blogspot.com/ Informatico Migratore

    Complimenti per l’articolo.

  • Marco

    E se il feedback costruttivo (punti di miglioramento, confronto limpido e diretto dei tratti rispetto agli altri,quanto osservato durante il colloquio) viene prima confermato (“vi verrà sicuramente dato perchè noi teniamo al vostro sviluppo”) durante il colloquio e poi successivamente negato?


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube