Istruzioni per ottenere il visto vacanza lavoro per il Canada

World Nomads Assicurazione Viaggi

Luca Guzzardi ha recentemente ottenuto un visto vacanza-lavoro per il Canada, si appresta a vivere questa nuova esperienza e vuole condividerla con i lettori di Italiansinfuga.

Gli lascio la parola.

In questo primo post racconto i dettagli burocratici necessari per ottenere il visto.

Il visto vacanza lavoro è un visto della durata di sei mesi, non rinnovabile, che permette di vivere e lavorare in Canada: è la componente fondamentale della Esperienza Internazionale Canada – Programma Vacanza Lavoro. La pagina web ufficiale del programma  potete raggiungerla direttamente da qui.

I requisiti necessari al programma sono:

  • Essere cittadini italiani, residenti in Italia,
  • Avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni inclusi

I visti rilasciati non sono illimitati ma vengono determinati prima della apertura annuale del programma: non so secondo quale criterio.

Per l’anno 2010 erano disponibili 1000 visti, per l’anno 2011 erano disponibili 600 visti (oggi ne rimangono 20).

Non c’è nessun criterio di selezione dei partecipanti se non la regola “Chi prima arriva, prima sarà servito”; per questa ragione mi sono preoccupato che tutti i documenti necessari fossero pronti prima della apertura del programma che, quest’anno, è avvenuta il 2 aprile.

Naturalmente non è possibile inviare la richiesta per il visto prima che il programma sia aperto.

Istruzioni per ottenere il visto vacanza lavoro per il Canada

Istruzioni per ottenere il visto vacanza lavoro per il Canada

Foto: Luca Guzzardi

Veniamo alla documentazione necessaria: è bene essere accorti ad ogni dettaglio, perchè una documentazione sbagliata od incompleta viene restituita al mittente senza, naturalmente, che si sia ammessi al programma.

a) Compilare il formulario International Experience Canada – Applications and Declarations Form (in inglese o francese) di cui esiste anche una versione italiana per l’aiuto alla compilazione.

E’ un formulario molto elementare: sono richiesti dati personali, le coordinate di un conto bancario, e di accettare le clausole del programma. In particolare si dichiara di allegare alla domanda i documenti necessari e due foto formato tessera.

Non lasciatevi trarre in inganno dalle dimensioni del quadrato dove attaccare le foto: le dimensioni sono scritte, la foto è la tipica fototessera, quella della carta di identità, non quella più grande del passaporto USA.

La foto deve rispettare dei criteri di ammissibilità (luci, espressioni del viso, sfondo ed altro ancora) che potete leggere qui. Per attaccare le foto al formulario non si deve usare la colla: un nastro biadesivo, invece, va benissimo.

b) Compilare il formulario Application for a Work Permit Made Outside Canada (FORM IMM1295) (in inglese o francese).

Questo formulario richiede molte più informazioni del precedente: in particolare richiede informazioni sul lavoro che si svolge in Italia ed il lavoro che si intende svolgere in Canada. Controllate il seguente link: vi istruisce su quali punti possono essere lasciati in bianco.

Attenzione: il formulario deve essere validato, come è spiegato a questo link.

Personalmente lasciando i campi in bianco non sono riuscito a validare il documento: dopo uno scambio di mail con l’ambasciata ho scritto N/A (not applicable) laddove si sarebbe dovuto lasciare in bianco.

c) Allegare il certificato dei carichi pendenti e il certificato generale del casellario giudiziale entrambi rilasciati dal Procura della Repubblica presso il Tribunale di residenza.

Per questi certificati esiste una destinazione d’uso: occorre che risultino ad uso espatrio. Per questo motivo dovrebbe essere necessario un ulteriore timbro da parte del cancelliere.

d) Allegare la fotocopia della pagina contenente i dati anagrafici del passaporto italiano, valido per il periodo di trattamento della domanda e per i 24 mesi e un giorno successivi.

e) Allegare il certificato di residenza in Italia, in carta semplice.

f) Il diritto di partecipazione di è 110 € da versare soltanto tramite bonifico bancario. Bisogna allegare la ricevuta di pagamento. Personalmente ho compilato un bonifico on-line ed ho allegato la pagina web in cui risultava l’invio del bonifico.

Dopo circa otto settimane di attesa ho ricevuto la mia lettera di introduzione: la lettera d’introduzione è valida 12 mesi dalla data di emissione. Presentando questa lettera di introduzione ai funzionari al porto d’ingresso riceverò il permesso di lavoro valido 6 mesi dalla data d’ingresso in Canada. Ovviamente questo è solo l’inizio dei un’avventura e comunque non conclude la parte burocratica: una volta arrivati in Canada si deve ottenere un Numero di Assicurazione Sociale (NAS/SIN).

Per conoscere la documentazione necessaria e la procedura da seguire, consultate il seguente sito (disponibile in inglese o francese).

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Sarà tutto nuovo per me e se qualcuno volesse contattarmi per darmi appoggio morale o consigli è il benvenuto!

Luca Guzzardi è un matematico ed è in cerca di lavoro; scrittore e fotografo dilettante. Seguitelo su Facebook e Linkedin.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta