Visto 457 per lavorare in Australia

World Nomads Assicurazione Viaggi

Il visto temporaneo 457 è quello più usato per datori di lavoro che intendono sponsorizzare lavoratori stranieri ai fini di un impiego in Australia di durata temporanea e di tipo ‘skilled’.

Questo articolo vuole proporre una panoramica di questo visto ma per approfondimenti vi rimando al sito del Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza del governo australiano.

‘Skilled’ significa che il posto di lavoro richiede competenze particolari che il datore di lavoro non riesce a soddisfare tramite ricerca sul mercato del lavoro australiano.

Va notato che il datore di lavoro può essere sia Australiano che non-Australiano.

Il visto 457 consente al datore di lavoro di impiegare un lavoratore straniero per un lasso di tempo che può andare da un giorno fino a quattro anni.

Il lavoratore che riceve questo visto può:

Lavorare in Australia per un periodo tra un giorno e quattro anni
• Portare con sè in Australia chiunque sia idoneo ad essere incluso come ‘secondary applicant’. Questi ultimi possono lavorare e studiare in Australia
• Entrare ed uscire dall’Australia per un numero illimitato di volte

Il datore di lavoro deve essere idoneo ed autorizzato dal Dipartimento di Immigrazione a sponsorizzare il lavoratore.

Inoltre, per fare domanda per il visto 457, il datore di lavoro deve nominare un’occupazione idonea ed il lavoratore deve essere idoneo a sua volta.

Ecco la procedura per ottenere un Visto 457 ‘Subclass 457 – Business (Long Stay)’.

Il datore di lavoro deve:

  • fare domanda per essere autorizzato a sponsorizzare lavoratori dall’estero
  • nominare l’occupazione (posto di lavoro) per la quale si cercano lavoratori ed il nominativo dell’impiegato che si vuole assumere per tale posizione
  • assumere il lavoratore straniero per la posizione di lavoro nominato
  • agire come sponsor per l’impiegato nella procedura per fare domanda per un visto
  • co-operare con il Dipartimento di Cittadinanza ed Immigrazione

L’impiegato per conto suo deve:

  • accettare l’offerta di lavoro da parte del datore di lavoro
  • fare domanda per il visto 457
  • soddisfare i requisiti e le condizioni del visto 457

Per quello che riguarda il salario, il datore di lavoro che sponsorizza un impiegato con un visto 457 è obbligato a pagare un salario equivalente a quello che pagherebbe a lavoratori australiani.

Ammissibilità del datore di lavoro al programma di sponsorizzazione

Il datore di lavoro deve essere approvato dal Dipartimento di immigrazione cittadinanza come sponsor se intenzionato ad impiegare lavoratori con competenze specifiche dall’estero.

Questo vuol dire, innanzitutto, rispondere a requisiti minimi relativi all’addestramento di cittadini australiani e residenti permanenti in Australia. In pratica il datore di lavoro deve dimostrare di mettere gli interessi degli australiani al di sopra di tutto e, se poi non riesce a trovare manodopera adeguata, cercare all’estero come ultima speranza.

Il datore di lavoro deve essere in grado di dimostrare che nel passato ha impiegato manodopera domestica e risponde a politiche di impiego di tipo non discriminatorio.

Se il datore di lavoro però non opera in Australia (ditta straniera) può chiedere di impiegare lavoratori stranieri in Australia per:

  • fondare una ditta in Australia
  • adempiere ad obblighi contrattuali relativi ad attività in Australia

 

Inoltre, nei tre anni precedenti alla richiesta di sponsorizzazione, il datore di lavoro deve dimostrare di essere stato immune da condanna, procedure legali, insolvenza e tutto ciò che può essere ritenuto come di detrimento alla reputazione di un business.

Ammissibilità dell’impiegato alla sponsorizzazione

L’impiegato deve rispondere ai seguenti requisiti:

  • essere sponsorizzato da un datore di lavoro per essere impiegato in un posto di lavoro nominato
  • avere le capacità, qualifiche, esperienza e curriculum di impiego che soddisfino i requisiti per tale posto di lavoro
  • dimostrare di conoscere la lingua inglese ad un livello prestabilito
  • essere eleggibile per qualsiasi patente, licenza o registrazione richiesta per adempiere al posto di lavoro

L’impiegato può fare domanda per questo visto mentre si trova in Australia solo se l’ultimo visto in suo possesso non era una Transit visa (Subclass 771) o una Special Purpose visa.

Visto 457 per lavorare in Australia

Visto 457 per lavorare in Australia

Conoscenza della lingua inglese da parte dell’impiegato

Tutti facenti domanda per un visto 457 che sono sponsorizzati da uno Standard Business Sponsor devono dimostrare di avere una conoscenza della lingua inglese equivalente ad un punteggio dello IELTS di almeno 5 in ciascuno degli esami (parlare, leggere, scrivere e ascoltare).

Se la professione nominata richiede un livello di conoscenza dell’inglese più alto del cinque, il facente domanda deve avere passato un esame IELTS che attesti tale punteggio.

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Valutazione delle competenze

L’Australia richiede che i facenti domanda per il visto 457 abbiano le competenze richieste dalla professione nominata. Per evitare frode o dove sia necessario per questioni di sicurezza, l’Australia si accerterà con valutazioni più approfondite per confermare le competenze rivendicati dal facente domanda.

Per alcune professioni viene richiesta una valutazione più formale delle competenze da parte di enti autorizzati.

Chi potete portare con voi con il visto 457

Il titolare primario del visto 457 può essere accompagnato in Australia da:

  • partner
  • figli dipendenti uffici dipendenti dal partner
  • altri parenti dipendenti o parenti dipendenti del partner

Obblighi da parte del datore di lavoro

Il datore di lavoro deve rispondere ad alcuni obblighi nel contesto di una sponsorizzazione per un visto 457.

I principali sono:

  • offrire condizioni di lavoro uguali a quelle offerte a lavoratori australiani
  • pagare costi associati alla partenza del lavoratore dall’Australia
  • paegare i costi relativi alla rimozione di illegali che sono rimasti in Australia dopo la scadenza del visto
  • assicurarsi che il lavoratore venga impiegato nella professione per la quale il visto 457 è stato concesso
  • non cercare di farsi rimborsare i costi associati a, per esempio, un Migration Agent

Obblighi da parte dell’impiegato

L’impiegato deve notificare il Dipartimento di Immigrazione e Cittadinanza quando vi siano cambiamenti nelle sue circostanze.

Se l’impiego lavorativo finisce, il lavoratore deve:

  • trovare un altro datore di lavoro disponibile alla sponsorizzazione oppure
  • fare domanda per un altro visto oppure
  • lasciare l’Australia entro 28 giorni a meno che il visto scada prima, nel cui caso si deve lasciare l’Australia prima della scadenza del visto

Riassumendo, i tre passi per ottenere un visto 457

  • il datore di lavoro fa domanda per diventare sponsor
  • il datore di lavoro nomina una posizione di lavoro per la quale non trova lavoratori australiani
  • il potenziale impiegato fa la domanda per un visto 457 per essere abilitato a lavorare in Australia nella posizione di lavoro nominata

Guida ‘Vivere e lavorare in Australia’

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta