Come migliorare le probabilità di selezione per l’estero

World Nomads Assicurazione Viaggi

Mi è stata posta la domanda ‘come migliorare le possibilità di essere selezionati per passare un anno all’estero con Intercultura‘.

Rispondo ampliando la considerazione a tutte quelle iniziative che riguardano l’estero, dove esiste un numero limitato di opportunità e dove vi viene chiesto di esprimere una preferenza per quello che riguarda la destinazione geografica, la materia da studiare o la lingua da imparare.

Siate flessibili!

La flessibilità migliora a dismisura le probabilità di essere selezionati.

Ricordatevi che il valore dell’esperienza all’estero è molto indipendente dal nome altisonante. L’inglese lo imparerete bene a Plymouth quanto a Londra. Il vivere lontano da casa a 16 anni vi servirà sia che andiate negli Stati Uniti che in Ungheria.

Un amico dell’università passò un’anno delle superiori negli Stati Uniti.

A New York? No.
In California? No.
A Lincoln, Nebraska.
Dove? Esatto!

Gli servì di meno? Per niente e il beneficio della vita studentesca negli Stati Uniti si vedeva benissimo dalla padronanza dell’Inglese che aveva all’università in Inghilterra.

Costanza Frandolic ci ha raccontato di come l’anno delle superiori a Swansea, in Galles, le ha cambiato la vita ed adesso studia all’università in Inghilterra, avendo completamente scartato l’idea di studiare all’università in Italia.

Per capire questo punto di vista, fate il ragionamento al contrario.

La maggioranza degli Inglesi che va in Italia punta verso la Toscana. In vacanza oppure acquistando una casa in campagna dove andare a vivere in modo semi-permanente. Il risultato è chè i prezzi delle case nei ridenti paesini delle colline toscane sono alle stelle perché la domanda si scontra con un’offerta limitata dal punto di vista numerico.

La Toscana è senza dubbio bellissima ma chiedetevi se gli Inglesi non troverebbero comunque quasi tutto nella vostra regione. Secondo me il Piemonte, da dove provengo io, offrirebbe loro quasi tutto che la Toscana offer loro, fatta eccezione per i cipressi.

Troverebbero molta più offerta e risparmierebbero un sacco.

Cercate di trovare l’equivalente del Piemonte ed evitate la Toscana nella vostra esperienza all’estero.

Ad esempio, se volete andare a imparare l’Inglese esprimete la vostra preferenza sulla Scozia piuttosto che su Londra. Se volete andare a studiare negli Stati Uniti, rendetevi disponibili per gli Stati del Mid-West piuttosto che puntare tutto su New York o Los Angeles.

Se esiste un’opportunità di lavoro nell’Europa dell’est e siete tra i pochi a candidarvi, avrete molte più probabilità di essere selezionati rispetto alla stessa opportunità di lavoro a Berlino.

Fidatevi, anche in queste destinazioni “secondarie” crescerete come persona, come studente, come professionista, farete amicizie e troverete l’amore della vostra vita!

Come migliorare le probabilità di selezione per l’estero

Come migliorare le probabilità di selezione per l’estero

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta