Insegnare Italiano nel Regno Unito

  • Sharebar

Il sito del British Council mette in mostra una opportunità per italiani che vogliono andare nel Regno Unito ad insegnare Italiano.

Lavorando come Foreign Language Assistant in una scuola nel Regno Unito vi sarà richiesto di aiutare l’insegnante di Italiano durante le lezioni o insegnare a piccoli gruppi di studenti per conto vostro.

L’obiettivo del ruolo è quello di migliorare la capacità degli studenti della comunicazione in italiano e cercare di rendere le lezioni più divertenti discutendo aspetti della cultura giovanile italiana includendo argomenti quali sport, moda, cinema, televisione, stile di vita e feste nazionali.

Questo viene raggiunto creando attività e giochi, usando foto, cartine, e testi tratti sia da giornali che da Internet.

L’esperienza vi consentirà di migliorare la vostra capacità linguistiche in inglese, imparare a migliorare le vostre capacità di comunicazione e vi darà un’esperienza di vita e lavoro nel Regno Unito.

Insegnare italiano nel Regno Unito

Insegnare italiano nel Regno Unito

Foto: Butte-Silver Bow Public Library

Il sito del British Council chiarisce che la vostra esperienza dipenderà molto a seconda del tipo di scuola nella quale lavorerete, degli insegnanti, degli studenti e dell’area geografica nella quale la scuola si trova. Se avete però entusiasmo e idee per creare le attività durante le lezioni, riuscirete a massimizzare ciò che otterrete dall’esperienza.

È probabile che vi verrà assegnato un insegnante che vi farà da guida, probabilmente nel reparto di linguaggi moderni. In pratica è molto probabile che lavorerete con altri insegnanti che insegnano anche loro italiano.

È possibile che lavorerete per più di una scuola. Infatti il pagamento delle 12 ore lavorative previste da questo tipo di iniziativa è a carico della scuola. Se la scuola quindi non ha abbastanza risorse per pagare 12 ore è probabile che vi condivida con un’altra scuola. Una scuola superiore può ad esempio mandarvi a lavorare presso una scuola materna per un paio di ore alla settimana.

Ovviamente 12 ore alla settimana non sono abbastanza per mantenervi nel Regno Unito. Dovreste quindi pianificare di offrire lezioni private di italiano oppure di trovare un altro tipo di lavoro part-time. Ovviamente dovete fare in modo che questo non vi impedisca di lavorare le 12 ore presso la scuola.

Per quello che riguarda la destinazione geografica, potete scegliere tra 22 regioni del Regno Unito. Ovviamente le regioni di Londra sono molto popolari quindi vi si consiglia di prendere in considerazione anche le regioni meno gettonate per avere più possibilità di essere prescelti. Sulla vostra domanda, vi verrà chiesto di scegliere tre diverse ragioni, io vi consiglio di prendere seriamente in considerazione destinazioni più oscure, sarete piacevolmente sorpresi.

Esiste poi FLAonline, una risorsa on-line, che permette ai Foreign Language Assistants di conoscersi, condividere idee e fare domande.

Per fare domanda per insegnare Italiano nel Regno Unito, dovete contattare il ministero dell’istruzione.

Ministero dell’Istruzione, Universita e Ricerca (MIUR)
Dipartimento per la Programmazione
Direzione Generale per gli Affari Internazionali
Ufficio V
Viale Trastevere 76/A
00153 ROMA
Italy

Telephone: +39 06 5849 2774
Fax: +39 6 5849 3392

In bocca al lupo!

Se vi interessa insegnare italiano nel Regno Unito, prendete in considerazione la lista di ‘Contatti per insegnare italiano nel Regno Unito‘!

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Enzo C.

    Interessante, mi pare di capire che sia una figura simile a quella che affiancava gli insegnanti di lingue straniere in Italia già dagli anni ’80 (e forse anche prima), chiamavano la materia “civiltà”…
    Ma in Inghilterra quanti mai saranno i corsi e studenti d’italiano? ^__^

  • Valentina

    In Inghilterra non saprei, ma lavoro in Scozia al momento e posso dire che gli scozzesi amano l’Italia, la nostra lingua e soprattutto il nostro accento quando parliamo inglese. :-)

  • francesca

    molto interessante ma è riservato solo a persone di età inferiore a 30 anni (non è il mio caso, sigh!) e altri limiti che restringono notevolmente le possibilità. Almeno per quanto mi riguarda. Cmq grazie aldo per le tue info sempre utili e interessanti :-)

  • http://www.123homepage.it/rossa rossella

    C’è QUALCUNO CHE MI SA CONSIGLIARE LA REGIONE IN CUI POTREI AVERE MAGGIORE PROBABILITà?
    ROSSELLA

  • Marco

    sembra molto interessante e il compenso non è x nulla basso considerando che sono solo 12 ore a settimana!

    non ho capito una cosa però… bisogna essere insegnanti? avere qualche attestato?

    grazie

  • iris

    scusate, ma mi sembra di capire che è destinato solo a coloro che hanno la laurea in lettere o simili.. dico bene? quindi qualsiasi altra laurea è esclusa..

  • http://www.123homepage.it/rossa rossella

    Sono docente di ruolo presso un liceo paritario gestito dalla Provincia.A chi posso rivolgermi per e questa esperienza in Inghilterra ? Valentina, parla della Scozia, mi piacerebbe molto :Valentina potresti darmi notizie in merito?

  • Fulvia

    La notizia mi riguarda perchè da tempo vorrei fare un’esperienza nel Regno Unito.
    sono un’insegnante di ruolo nella scuola statale primaria.
    Chi può darmi maggiori informazioni?Valentina puoi aiutarmi?
    Grazie
    Fulvia

  • andrea

    è possibile fare domanda al Ministero dell’Istruzione anche al di là della selezione che c’è stata a gennaio?

  • Francesca

    Ciao!
    io sono Assistente a Manchester!
    la mia avventura è quasi finita ma la consiglio a tutti!
    @ andrea: purtroppo per fare domanda dovrai aspettare il prossimo bando (di solito a fine dicembre di ogni anno).
    @ iris: non ricordo se c’è una restrizione sulla materia di laurea ma sono sicura che per compilare la domanda online devi aver sostenuto esami in determinate classi di laurea (tipo letteratura della lingua parlata nel Paese per cui vuoi fare domanda, linguistica della stessa lingua).
    @ marco: non è necessario essere insegnanti basta essere laureati e soddisfare tutti i requisiti richiesti nel bando.
    @ rossella: sinceramente non saprei cosa consigliarti. quando ho compilato la domanda ho scelto 3 destinazioni in cui mi sarebbe piaciuto andare anche se per me qualsiasi destinazione era indifferente. mi sono ritrovata a Manchester, in una regione che non avevo scelto ed è andata benissimo!

    ;o) good luck guys!

  • margherita

    molto interessante!! peccato che il bando sia già scaduto da qualche mese :(

  • Noemi

    Più che altro andrebbe specificato che requisito indispensabile per quanto riguarda l’Italia è il fatto di essere studenti universitari!

  • RITA DIONISI

    SALVE ALDO!
    E’ DA MOLTO TEMPO CHE VORREI SCRIVERTI, MA HO AVUTO TANTI PROBLEMI. NON ULTIMO L’ADDIO A MIO PADRE.
    SONO STATA PIU’ DI DUE ANNI A MELBOURNE E RICORDO BENE COLLINS ST, DOVE ANDAVO A RILASSARMI IN UNA SPLENDIDA SPA.
    IL MIO SOGNO ERA QUELLO DI RESTARE E, DOPO VARIE PERIPEZIE E BEN 7 VIAGGI(!) HO DOVUTO RINUNCIARE AI MIEI PROPOSITI.
    I MOTIVI SONO TANTI, ANCHE SE HO LASCIATO UN PEZZO DEL MIO CUORE LAGGIU’ NEL “DOWNUNDER”.
    HO ABITATO IN 4 CASE DIVERSE, HO STUDIATO, HO CONOSCIUTO TANTI AMICI E NEMICI, MA I “CONS” ERANO PIU’ DEI “PROS”.
    SPECIALMENTE PER UNA DONNA SOLA E SENZA SPECIALI TITOLI DI STUDIO.
    PORTAVO CON ME IL MIO TALENTO NEL CANTO, LA MIA FORTISSIMA PASSIONE PER L’ASSISTENZA AGLI ANIMALI, MA MOLTE COSE NON SONO ANDATE PER IL VERSO GIUSTO.
    CERTO, QUI LE COSE NON VANNO AFFATTO BENE, ANZI…IL FUTURO SEMBRA PIUTTOSTO NUVOLOSO..
    CREDIMI…SE NE AVESSI LA FORZA TORNEREI SUBITO, ALMENO PER CONOSCERTI E RITROVARE I MIEI CARI AMICI, MA NON CREDO CHE POTREI RIMANERE.
    UNO DEI MOTIVI CHE MI HA COSTRETTA A TORNARE (PROPRIO POCO PRIMA CHE ESPLODESSE LA CRISI FINANZIARIA CHE HA TOCCATO UN PO’ TUTTE LE ECONOMIE MONDIALI)E’ STATA LA SENSAZIONE SEMPRE PIU’ INTOLLERABILE DI PERDERE LA MIA IDENTITA’, VISTA LA DIFFICILE POSSIBILITA’ DI ESPRIMERMI NELLA MIA ADORATA LINGUA MADRE.
    ERANO POCHE, INFATTI, LE OCCASIONI DI CONFRONTARMI E RELAZIONARMI CON MIEI COETANEI ( HO 43 ANNI ) E DI ESPRIMERE LE MIE IDEE ED EMOZIONI CHIARAMENTE E SENZA CADERE IN FRAINTENDIMENTI OD EQUIVOCI.
    ITALIANI EMIGRATI TANTI ANNI FA, RICORDANO ORMAI IL LORO DIALETTO ED ARRANCANO IN UN AUSTRO-ITALIOTA CHE LIMITA LE CONVERSAZIONI A BEN POCO.
    NUOVE GENERAZIONI DI ITALO-AUTRALIANI CHE IGNORANO QUASI COMPLETAMENTE LA NOSTRA LINGUA E/O NEMMENO SONO INTERESSATI AD APPRENDERLA.
    SONO SPESSO STATA “VOLUTAMENTE” FRAINTESA PER MEGLIO ESSERE “RAGGIRATA”, E, GUARDA IL CASO, SPESSO DA ITALIANI EMIGRATI.
    CHE ROBA!
    NONOSTANTE CIO’, ORA CHE MI APPRESTO A VENDERE LA CASA DEI MIEI GENITORI, CHE MI DARA’ UNA PICCOLA QUOTA PER AVERNE UNA PICCOLINA, MA TUTTA MIA, NON HO INTENZIONE DI RESTARE QUI A SCIVOLARE NEL BARATRO E GETTARE AL VENTO LE MIE QUALITA’, CON TANTA FATICA PERFEZIONATE ED PROFONDAMENTE RADICATE NELLA MIA PERSONALITA’.
    VORREI GUARDARE NON TROPPO LONTANO, MA PER RAGIONI DI SALUTE DEVO SCEGLIERE UN LUOGO CON UN CLIMA POCO UMIDO E ABBASTANZA STABILE.
    MI ATTIRA MOLTO L’ARCIPELAGO DELLE CANARIE, CHE NON ESSENDO NEMMENO TROPPO LONTANO DA ROMA, MI CONSENTIREBBE DI TORNARE A VIVERE ED AMARE ANCORA TANTI LUOGHI SCONOSCIUTI E MERAVIGLIOSI DEL NOSTRO PAESE.
    IL PIU’ BELLO DEL MONDO!
    MA COME TROVARE IL LAVORO PER SOPRAVVIVERE?
    CANTANDO QUA E LA’ E LOTTANDO CONTRO LA SPONDILOARTROSI PER AMMAZZARMI DI FATICA IN QUALCHE RECEPTION O RISTORANTE?
    LA MIA PASSIONE PER GLI ANIMALI E’ TROPPO FORTE PER POTER VIVERE SENZA IL CONTATTO COSTANTE CON LORO (FAREI ANCHE VOLONTARIATO….MA COME MANGIO???)..E QUESTA E’ LA COSA CHE MI RENDE PIU’ FELICE IN ASSOLUTO.
    POTREI RINUNCIARE A QUALSIASI SOGNO DI CANTANTE “FAMOSA”….PERCHE’ CANTO COMUNQUE SOLO PER TRASMETTERE EMOZIONI.
    MA RIMANE IL PROBLEMA DELLA SUSSISTENZA QUOTIDIANA E LE MIE FORZE NON SONO PIU’ LE STESSE DI 10 ANNI FA.
    LA MENTE E’ ANCORA GIOVANISSIMA E CREATIVA.
    ADORO LA NATURA E RISPETTO E PRESERVO L’AMBIENTE, CURANDOLO PIU’ DI ME STESSA.
    E CREDO DI POTER OFFRIRE MOLTO ANCHE DAL PUNTO DI VISTA UMANO.
    MI SENTO IN GRADO DI DARE SERENITA’ ED AFFETTO A CHIUNQUE SIA DISPOSTO ALLA MASSIMA LEALTA’ E GENUINITA’, CHE PERSINO TRA I MIEI FAMILIARI HO VISTO SVANIRE…
    FORSE, VISTO CHE IL ADORATO MICIONE SE N’E’ ANDATO GIA’ DA 6 ANNI, NON HO PIU’ NESSUN LEGAME AFFETTIVO CHE MI COSTRINGA A RESTARE.
    NON HO UNA FAMIGLIA…SOLO DEI “RELATIVES”.
    MA HO BISOGNO DI SOLE, MARE E NATURA. E NATURALMENTE DEL MIO ITALIANO.
    AIUTAMI ALDO…
    HO GIA’ DATO TANTO A QUESTO PAESE E NON POSSO PERMETTERMI DI SBAGLIARE ANCORA, INVESTENDO IN ALTRE ILLUSIONI.
    I SOLDI NON SONO IMPORTANTI PER ME, MA DEVO PUR SOPRAVVIVERE. E MI ACCONTENTO DI UNA CASETTA IN RIVA AL MARE.
    ARIA PULITA…TERRA DA TOCCARE….FIORI DA AMMIRARE, E AMORE DA REGALARE…SPERANDO DI ESSERE DEGNA DI RICEVERNE.
    AVREI ANCORA UN MILIONE DI COSE DA RACCONTARTI, MA UNA LETTERA NON PUO’ RIASSUMERE UNA VITA.
    CREDO CHE TU ABBIA CAPITO, PERO’, CHE PERSONA IO SIA.
    MI RIESCE DIFFICILE SCENDERE A COMPROMESSI.
    E’ PER QUESTO MOTIVO, PROPRIO PER ESSERE FEDELE A ME STESSA ED AI MIEI VALORI, CHE NON SONO IN “VETRINA” E NON NAVIGO NELL’ORO.
    L’ORO CE L’HO NELL’ANIMA…E NON E’ IN VENDITA.
    FAMMI AVERE TUE NOTIZIE…..E MAGARI QUALCHE CONSIGLIO!
    TI SALUTO E TI RINGRAZIO PER LA TUA INSTANCABILE ATTIVITA’ DI SUPPORTO A TANTE PERSONE CHE DESIDERANO SOLO VIVERE NEL SENSO PIU’ VERO E SEMPLICE.
    SENZA PRETESE ASSURDE, MA COME PARTE DEL TUTTO.
    COSA SI PUO’ DESIDERARE DI PIU’?
    NON CHIEDO MICA LA LUNA….LA VORREI SOLTANTO VEDERE SPLENDERE….FINO ALL’ULTIMO RESPIRO.
    UN ABBRACCIO A TE E ALLA SPLENDIDA TERRA CHE TI HA ACCOLTO E CHE CONTINUERO’ AD AMARE PER SEMPRE.
    HOPE TO HEAR FROM U VERY SOON.
    RITA
    (MAGGIE….PER VOI DI LA’…)


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube