Studiare ingegneria in Italia ed in Francia

World Nomads Assicurazione Viaggi

Studiare ingegneria in Italia, prima, e Francia poi si è rivelata una scelta azzeccata per Filippo Bolzonello, ora residente in Francia.

Studiare all’estero rimane uno dei modi migliori per iniziare il percorso che porta verso un’emigrazione più o meno definitiva. Iniziare gli studi in Italia può fornire le basi per non andare allo sbaraglio presso una università all’estero e, a patto di conoscere la lingua straniera ad un certo livello, può consentire di ottenere un titolo universitario che apre più facilmente le porte del mondo del lavoro della nazione che vi accoglie.

Il datore di lavoro francese sarà molto più incline ad assumervi se vi siete laureati in Francia!

Notate inoltre come Filippo abbia ottenuto titoli multipli in discipline universitarie richieste dal mondo del lavoro.

Che studi hai completato in Italia ed in Francia?

Ingegneria Civile al Politecnico di Milano, laurea dell’Alta Scuola Politecnica (e Politecnico di Torino), laurea in ingegneria generalista in Francia (doppia laurea, 2 anni trascorsi in Francia). MBA d’un anno in Francia.

Come prepara l’università italiana al mondo del lavoro in Francia?

Le conoscenze tecniche ed il rigore italiano delle studi di ingegneria sono molto apprezzati, ma l’università italiana prepara poco un ingegnere italiano al mondo reale del lavoro: pochi stage (o assenza totale), poco capacità di adattamento, sottomissione e mancanza d’indipendenza, poca convinzione sui propri mezzi…(uno studente dopo 5 anni deve terminare i suoi studi con la convinzione di non sapere nulla e che solo con sacrifici e molti anni di lavoro potrà avere delle posizioni di responsabilità).

Quanto è importante conoscere il Francese per lavorare in Francia?

Nella maggior parte delle aziende il Francese è fondamentale.
In alcuni grandi gruppi internazionali (in particolare non francesi) l’inglese può essere utilizzato all’inizio.

Tu come lo hai imparato?

Doppia laurea – 2 anni di studio + MBA.

Che lavoro fai?

Capo progetto / Responsabile strategia di una filiale (1000 persone) di progettazione delle ferrovie francesi.

Come hai trovato lavoro in Francia?

Application via internet.

Consigli per ingegneri che vogliono lavorare in Francia?

Ottime opportunità per ingegneri che vogliono mettersi alla prova. Una base in francese è molto importante (ma per noi Italiani è molto facile: un corso rapido può essere sufficiente prima dell’immersione in azienda). Mettere in avanti le proprie conoscenze tecniche che possono essere un plus (dipende dai settori) rispetto agli ingegneri generalisti francesi. “Vendere” la propria formazione al livello “grandes écoles” che da accesso ai posti interessanti o/e a responsabilità.

Grazie Filippo e buon proseguimento!

Studiare ingegneria in Italia e Francia

Studiare ingegneria in Italia e Francia

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *