Stage Erasmus per fare esperienza di lavoro all’estero

  • Sharebar

Erika Iesse ci ha recentemente raccontato di come ha trovato lavoro all’estero usando come trampolino di lancio uno stage Erasmus.

Gli stage Erasmus l’obiettivo di aiutare gli studenti ad adattarsi ai requisiti del mondo del lavoro a livello europeo. Aiutano gli studenti a sviluppare capacità linguistiche ed a migliorare la comprensione della cultura economica e sociale di un’altra nazione attraverso un’esperienza di lavoro. In questo modo il progetto Erasmus mira a sviluppare un bacino di giovani che siano qualificati, abbiano esperienza internazionale ed apertura mentale che faccia di loro validi professionisti nel mondo del lavoro futuro.

Possono partecipare ad uno stage Erasmus tutti gli studenti iscritti ad una istituzione universitaria che sottoscrive al progetto Erasmus.

Lo stage all’estero prevede che lo studente possa lavorare per un periodo dai tre ai 12 mesi in un’azienda o organizzazione in un’altra nazione europea.

Per fare domanda per questo tipo di esperienza lo studente deve rivolgersi all’ufficio Erasmus o l’ufficio studi internazionali della propria università. Qui riceverà tutte le informazioni riguardanti il funzionamento dello stage all’estero e le modalità per fare domanda per una borsa di studio.

Tra gli altri documenti, prima della partenza lo studente riceve un “contratto” che copre il periodo da passare all’estero e firmato sia dallo studente che dall’Università. Inoltre, un altro contratto che specifica il programma da svolgersi durante lo stage. Questo deve essere approvato sia dall’Università che dalla ditta o organizzazione ospitante.

Alla fine del periodo all’estero l’università italiana deve riconoscere il periodo passato all’estero dallo studente come da contratto, meglio se usando i crediti ECTS per riconoscere internazionalmente il lavoro fatto.

Per quello che riguarda le borse di studio, lo studente ha la possibilità, non garantita, di ricevere una borsa di studio Erasmus che copra i costi di viaggio e sussistenza riguardanti il periodo all’estero.

Lo studente può anche ricevere un contributo finanziario da parte dell’azienda ospitante.

Chi ha intenzione di fare domanda deve ricordarsi che può ricevere solo due borse di studio Erasmus in totale: una per un periodo di studi all’estero ed una per il periodo di stage all’estero.

Chi sta ricevendo altre borse di studio per i propri studi universitari al diritto a continuare il ricevimento di questi supporti finanziari durante il periodo di stage Erasmus all’estero.

Come ci ha raccontanto Erika, tantissimo dipende dall’intraprendenza dello studente nel trovare un’azienda ospitante!

In bocca al lupo!

Stage Erasmus per fare esperienza di lavoro all'estero

Stage Erasmus per fare esperienza di lavoro all'estero

Commenta su Facebook

commenti






x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube