Costo della spesa al supermercato in Nuova Zelanda

  • Sharebar

Quanto costa fare la spesa al supermercato in Nuova Zelanda?

Per capire quanto sia diverso dall’Italia il costo della vita in Nuova Zelanda potete visitare il sito di Woolworths, una delle maggiori catene di supermercati che operano agli antipodi.

Grazie alla possibilità di fare la spesa su internet potete sbirciare i prezzi che i neozelandesi pagano per il vostro paniere di spesa preferito.

Tutti i prezzi che riporto sono in dollari neozelandesi. Al cambio di oggi un dollaro neozelandese vale circa 0.57 euro.

Ecco alcuni esempi di prezzi standard, non scontati:

  • latte 3 litri $5,37
  • yoghurt stile greco 1kg $6,29
  • mele granny smith 1kg $3,99
  • banane 1kg $2,99
  • pomodori 1kg $5,47
  • carote 1kg $2,98
  • cipolle 1kg $2,25
  • patate 1kg $2,79
  • filetto di carne 1kg $45,99
  • bistecche di maiale 1kg $24,49
  • petto di pollo 1kg $23,50
  • 12 uova $3,35
  • farina 5kg $7,14
  • zucchero 1,5kg $2,94
  • Kelloggs Corn Flakes 460g $3,36
  • burro 500g $4,30
  • marmellata di fragole 620g $4,38
  • Ferrero Rocher pacco da 30 $18,35
  • Illy caffè macinato 250g $14,61
  • Barilla Spaghetti 490g $2,65
  • olio d’oliva extra vergine 1L $16,48
  • Pesto Barilla 190g $5,00
  • Salsa Barilla 400g $3,87
  • riso arborio 490g $4,08
  • dentifricio 120g $2,85

Se state pensando di trasferirvi in Nuova Zelanda usate il sito di Woolworths per capire il costo della vita e capire meglio il tenore di vita che potreste permettervi.

Chi di voi vive in Nuova Zelanda? Quanto costa il vivere lì? Lasciateci un commento!

Costo della spesa al supermercato in Nuova Zelanda

Costo della spesa al supermercato in Nuova Zelanda

Commenta su Facebook

commenti





  • Giuliano

    Il costo della vita in Nuova Zelanda e` aumentato notevolmente negli ultimi 5-6 anni. Ultimamente la tassa GST e` salita al 15% e la differenza si sente. Soprattutto i cibi freschi costano molto e purtroppo si nota come il costo di prodotti meno salutari, come soft drinks, cioccolatini, meat pies non sia aumentato di conseguenza. Questo fa si che famiglie meno facoltose si affidino a cibi di questo tipo per sfamare i propri figli.
    Non ho carte alla mano, ma la NZ e` in rapida salita nella graduatoria di obesita` nei Paesi sviluppati.
    Comunque, il costo della vita e` piu` basso di quello dell’Italia e la qualita` della vita e` di molto migliore.

  • Michele

    I prodotti latticini pure sono aumentati di brutto. Il boom mondiale nei prezzi di burro e formaggio si e’ risentito pure qua’.
    Si trovano a molto meno verdura, frutta e carne di quelli offerti da woolworths. Esistono molti farmers market in citta’ dove i produttori vendono direttamente al pubblico. Carne si compra al ingrosso per risparmiare

  • ZiglioNZ

    Frutta, verdura, formaggi, vino, salumi costano molto meno in Italia. E qui c’è molta meno varietà.
    Carne e pesce molto meno qui.
    Non è un paese per vegetariani :-)

  • Vanni

    La qualità degli alimenti base è decisamente superiore alla media anche italiana. La carne è ottima come pure il pesce, in larga parte non di allevamento. Anche il costo è relativamente basso, bistecchina 214gr 3,94 Nz$, cioè 18,39Nz$ al Kg, non si restringe e dovete solo salarla. La moda del biologico è arrivata anche qui ma sincermante la qualità dei prodotti base e industriali è elevata e per me non giustifica un costo aggiuntivo. Pizza, birra (locale, accettabile) e tiramisu fatto in casa 25Nz$… I prodotti di uso quotidiano come accessori per la casa e cucina hanno generalmente un costo elevato (simile a quello italiano e quindi caro) il mercato è piccolo e i costi di importazione elevati. Mobili e Co. non hanno una una grande varietà e le grosse catene di distribuzione mondiale (vedi Ikea) hanno l’ingresso bloccato ovviamente…

  • Vanni

    Case & Co.:
    le case in NZ NON hanno gli standard a cui siamo abituati. Niente isolamento, doppi vetri, riscaldamento centralizzato. Le ultime normative obbligano ad isolare le abitazioni di nuova costruzione con criteri consoni al risparmio energetico ed al comfort. Generalmente gli impianti elettrici sono carenti soprattutto rispetto agli standard italiani (non europei…). Le connessioni internet sono di qualità appena accetabile e non esistono tariffe Flat. Sono tutte a consumo. La rete cellulare è discretamente sviluppata soprattutto nelle grandi aree. Gli affitti costano di più nelle grandi città, ovviamente. Wellington, è più cara di Auckland. Appartamento ammobigliato due camere, bagno, cucina, sala con cucina, vicinanze centro 400$Nz. Ma si trova anche a molto meno, le regole del mercato non cambiano qui.
    E’ un paese che mi piace definire sperimentale, alcune cose richiamano i nostri anni 60/70 ma proprio per questo qui c’è ancora molto da fare e appunto, sperimentare. La qualità della vita è decisamente elevata ed è uno dei punti che favorisce sicuramente i rapporti e la facilità di sviluppare attività. Non è un paese per furbi e dove ci si arricchisce. Si vive.

  • ZiglioNZ

    Ciao Vanni,

    la carne spesso la pompano con siringate d’acqua, si vede quanta ne esce quando si cuoce. Me l’ha confermato un amico argentino che ha lavorato come macellaio in un noto supermercato del centro.

    I salmoni sono allevati al sud, così come le cozze. Non ho nulla contro l’allevamento del pesce, è l’unica forma sostenibile a lungo andare.

  • arre

    la birra locale è mediamente di qualità altissima. ci sono decine di birrerie artigianali che arrivano alla grande distribuzione. tornare a bere le birracce che si trovano nei supermercati italiani è stato un trauma.
    invece mediamente il vino è pessimo, quello sotto i 20$ almeno, ma non diteglielo, i kiwis vanno fieri del loro vino e pensano di avere quasi raggiunto il livello dei paesi enologicamente più avanzati.

    più in generale ho trovato i supermercati neozelandesi molto forniti, la carne costa molto meno ed è di buona qualità (tranne il maiale che ho trovato orrendo, non so proprio perchè abbia un gusto stranissimo). frutta e verdura hanno prezzi simili all’italia (alcune cose di più, altre meno). non ho notato poca varietà, anzi. certo se cerchi il prezzemolo fresco lo paghi 4$ per due rametti.

    sorpreso negativamente dalla scarsa varietà del pesce, ma è stato fantastico constatare che le cozze e i calamari praticamente te li regalano, le cozze le ho comprate spesso (ovviamente vive) a meno di 2$ al chilo.

    (400$ per un appartamento a wellington, a settimana però: specifica per chi è fa ancora in conti al mese :) )

  • ZiglioNZ

    Devo purtroppo concordare (e far imbestialire Michele) sul vino. Ma ancora peggiore è quello australiano, che per il clima mi ricorda quello spagnolo.
    Ho imparato ad apprezzare certe varietà tipo il Pinot Noir, il Pinot Gris e il Gewurztraminer che si presta al terreno povero di Gisborne.
    I prezzi sono da mercato americano, e ciononostante molti vigneti stanno fallendo, non c’è la massa critica forse.
    Quello che da più fastidio è che il vino di qui da alla testa dopo solo due o tre bicchieri. A volte si da colpa alle sostanze chimiche (sulfiti?), altre volte al contenuto di zucchero, che è più alto del nostro vino a causa del clima particolare di qui, freddino.

    Il maiale mi piace invece, è il beef invece che trovo duro (per via dell’alimentazione, esclusivamente di erba) e di sapore diverso.
    Le cozze ovviamente sono cheap, essendo allevate.
    La scarsa varietà del pesce secondo me è dovuta alla scarsa domanda, i kiwi non apprezzano il pesce (quelli che non pescano dico) e lo comprano esclusivamente filettato.
    Nelle zone dove ci sono pacific islanders (tipo Porirua) il pesce c’è sempre, quello intero dico. Anche se la varietà a cui siamo abituati non c’è.
    Però costa la metà o un quarto di quello italiano, no?

  • Vanni

    Si scusate il costo dell’appartamento si intende per settimana. Anche gli stipendi vengono calcolati a settimana.

  • Michele

    Come dappertutto, vini buoni si trovo come anche si trovo scarsi. La differenza e’ il prezzo sballordo di vini in NZ. Un decente vino da tavola ZONIN che in italia si paga 4 euro, qua’ lo paghi 10 euro.

    Come sempre, tante ragioni per questo. Alte le tasse sul vino, nessuni sussidi EU per produttori, piccolo il mercato etc…

  • http://www.mondoalbino.com albino

    Piccolo confronto con Tokyo, convertito in dollari neozelandesi (non tutto corrisponde come quantita’, ma per dare l’idea. Per la conversione, fatevi un po’ i conti voi). I prezzi sono riferiti a supermercati economici intorno alla mia zona.

    * latte 3 litri $5,37 –> $9.86(Tokyo)
    * mele granny smith 1kg $3,99 –> (5 mele) $7.11
    * banane 1kg $2,99 –> (5 banane) $3.13
    * pomodori 1kg $5,47 –> (Conf. 4 pomodori) $6.29
    * carote 1kg $2,98 –> (1 carota!) $1.55
    * cipolle 1kg $2,25 –> (1 cipolla!) $1.23
    * patate 1kg $2,79 –> (4 patate, piccole) $1.07
    * filetto di carne 1kg $45,99 –> $18.96
    * bistecche di maiale 1kg $24,49 –> $14.22
    * petto di pollo 1kg $23,50 –> $16.59
    * 12 uova $3,35 –> $6.26
    * farina 5kg $7,14 –> $17.22
    * zucchero 1,5kg $2,94 –> $5.17
    * burro 500g $4,30 –> $9.73
    * marmellata di fragole 620g $4,38 –> $6.29
    * Illy caffè macinato 250g $14,61 (Lavazza qual.oro) –> $11.36
    * Barilla Spaghetti 490g $2,65 –> (500g) $4.71
    * olio d’oliva extra vergine 1L $16,48 –> $12.61
    * Pesto Barilla 190g $5,00 –> $8.34
    * Salsa Barilla 400g $3,87 –> $7.87
    * riso arborio 490g $4,08 –> (1Kg) $31.28
    * dentifricio 120g $2,85 –> $5.02

  • http://www.mondoalbino.com albino

    Piccola nota nel confronto NZ-JP: guardate quanto meno costi la carne (e il pesce ancora meno, ma qui non e’ scritto), e quanto di piu’ costino frutta, verdura, e soprattutto il riso italiano (quasi 5 volte tanto. Ma questo e’ dovuto al fatto che il riso arborio neozelandese e’ made in Australia e viene usato normalmente per cucinare, mentre i giapponesi del nostro riso non sanno che farsene, e’ importato dall’Italia e lo usiamo solo noi poveri emigranti italiani per farci i risotti – quando ce lo possiamo permettere!)

  • Vanni

    Trasporti:

    Partiamo dai taxi. Nelle città sono presenti diverse compagnie di taxi, di solito le più economiche hanno un servizio che non si discosta molto da quelle più blasonate. In genere sono più che buoni e hanno prezzi ragionevoli. Aeroporto di Wellington centro città da 30 a 40$. Lontani comunque dai prezzi “rapina” nostrani. Ci sono poi i servizi di navetta comune molto convenienti se non si vuole il trasporto esclusivo. Quattro persone e bagaglio tragitto di cui sopra 33$. Si prenota al telefono o via internet. A Auckland ci sono navette più economiche gestite da indiani o fijani, 5$ a testa da aeroporo a centro Auckland (20 km.) In genere i taxi si trovano facilmente anche perchè la gente esce la sera e alza il gomito, e se li beccano… qui i controlli si fanno e sono dolori.

    Bus.
    La situazione di Auckland è disastrosa, servizi cari ed inefficienti vuoi anche per la dimesione della città. Va decisamente meglio a Wellington, la rete è estesa ed efficiente. La città è divisa in 6 zone, più zone si fanno più si paga. Purtroppo da circa un mese le tariffe sono decisamente rincarate e sono spariti abbonamenti mensili economici. Si parte da un dollaro fino a 5 o più. Si può acquistare una tessera prepagata, la Snapper, che viene utilizzata anche per pagare il caffè. La ricarica minima è di 20$ ma le singole corse poi costano meno rispetto alle tariffe senza la carta. Il modello è simile a quello londinese dove c’è l’Oyster ma a differnza di Londra, dove si paga un deposito per la tessera che se non più utilizzata viene restituito, qui la cauzione di 10$ rimane come acquisto della card.

    Treni.
    Dimenticatevi la rete ferroviaria europea, qui i treni sono pochi e lenti. Auckland – Wellington (600 km) 120$ e dodici ore… non finisce più! Molto meglio l’aereo, le compagnie sono numerose e potete spendere 100$ andata e ritorno sempre Auck Wellington.
    Una cosa importante: i mezzi pubblici sono puliti e generalmente gli autisti molto gentili e disponibili.

  • Vanni

    Attrezzi per bricolage & Co.

    Se venite in Nz ricordate che i Kiwi amano arrangiarsi da soli anche nelle riparazioni (e si vede!) I centri di bricolage e giardinaggio sono ben forniti e i prezzi, a differenza dei nostri, sono più bassi.

    Questa mattina ho visto una mega griglia per BBQ acciao Inox, tre fuochi con chiusura per la cottura a 790$! Lo stesso prodotto (comunque simile) lo trovate da noi nelle boutique per il BBQ a prezzi “leggermente” più alti, dai 2000 ai 3000 €! Un Kiwi non spenderà mai una simile cifra per uno dei loro MUST!

  • Simoni Silvio

    Buon giorno.
    Chi di voi mi può dare informazioni sul clima?
    In quale parte del paese c’è il clima migliore?
    Grazie
    Silvio

  • Valentina

    Salve,

    volevo fare una domanda pratica a chi già vive in Nuova Zelanda. Io mi trasferirò per 3/4 anni a Wellington per un PhD a partire da Gennaio. Il mio stipendio mensile è di 1750NZ$ e vorrei avere un’idea del tipo di vita che potrei permettermi.

    Per darvi un’idea del mio stile di vita pensavo di affittare una camera (cosa che mi aiuterebbe molto con l’integrazione). Oltretutto, dovendo studiare per un PhD, so già che passerò la maggior parte del mio tempo fuori casa.

    Unica cosa che mi preoccupa, leggendo i commenti sopra, è che essendo vegetariana sarà difficile trovare qualcosa di diverso dalla carne.

    Vi ringrazio per l’aiuto.

  • http://www.emanueleziglioli.it ZiglioNZ

    Ciao Valentina,

    c’è un gruppo di Italiani a Wellington su Facebook: http://www.facebook.com/group.php?gid=5586060282

    Puoi cercare camere credo su: http://www.trademe.co.nz/Trade-me-property/Residential-property-to-rent/Wellington/

    Nessun problema con i veggies, ci sono i mercati al sabato e alla domenica. L’unica cosa forse è la varietà, non molta. Ma puoi sempre provare delle verdure che mangiano i cinesi ma non noi, tipo il Bok Choy http://en.wikipedia.org/wiki/Chinese_cabbage

    PS Cosa ricerchi?

  • Vanni

    @Silvio – forse è meglio se apri un topic nuovo, qui parliamo di costo della vita in Nz.

    @Valentina
    Un mio amico che risiede qui a Wellington da gennaio ha affittato una stanza con uso bagno e cucina per 120$ settimana, nel quartiere Mt.Victoria che non è male…

    Per l’integrazione non ci conterei molto, di solito trovi gente straniera e non Kiwi.
    Per il resto mi associo a Ziglio, qui c’è di tutto.. per tutti i gusti!

  • Valentina

    @Ziglio

    Grazie per i link, mi son già iscritta la gruppo facebook e a trademe (anche se ho dovuto utilizzare l’indirizzo di un conoscente perché se ci si può iscrivere solo se si ha già un indirizzo NZ o Australiano). Grazie anche per i consigli culinari,l’importante per me è trovare legumi e cereali.
    Il mio PhD è in Fisica Matematica (roba di gravità) ma in realtà starò in un dipartimento di matematica. Anche tu sei un/a ricercatore/rice?

    @Vanni

    Grazie per i consigli! L’importante per ora è trovare una camera visto che non sembra essere un’impresa facile, se poi nella ricerca riesco a trovare kiwi ancora meglio!

  • http://www.emanueleziglioli.it ZiglioNZ

    Che strana la restrizione di trademe. Credo che una volta entrati si possa cambiare l’indirizzo.
    No, non sono ricercatore ma conosco un sacco di persone col dottorato, chissà perché.
    Di solito quelli che hanno il dottorato in matematica si occupano di cose di geometria (e si stupiscono del fatto che io sappia cosa sia). Ma tu sei un’eccezione, essendo fisica…

  • SUSI

    ciao, siamo una coppia di Roma, eta’ avanzata (45 e 50 anni),con due bambine 5e9 anni.. Vorremmo lasciare l’Italia, stanchi di quanto si viva male…. Pensavamo alla Nuova Zelanda, visto il clima e i paesaggi… Vorremmo aprire una gelateria artigianale, che ne pensate????

  • vanni

    @Susi

    Difficile dare una risposta… si possono fare un sacco di cose ma anche qui non siamo esenti da alcuni problemi simili a quelli nel resto del mondo.

    In ogni caso vale SEMPRE il solito consiglio. Venite a farvi un giro, in modo di capire se potrebbe essere il vostro posto.

    In ogni caso posta le tue richieste in luoghi piu’ specifici, qui si parla di costi e chiaramente non puoi avere risposte esaustive per quello cghe chiedi.

  • Michele
  • cecilia

    ciao,

    mi potete dire per favore come funziona la sanità e le scuole d’infanzia? le mie bimbe hanno 2 e 4 anni.

    grazie
    Cecilia

  • ZiglioNZ

    Ciao Cecilia,

    anche noi abbiamo due bambini della stessa età.
    Sanità: pubblica e privata.
    Assicurazione pubblica sul lavoro e altri ambienti: ACC.
    Asilo: 20 ore gratis dai tre anni.
    Scuola: inizia a cinque anni, pubblica (economica) e privata.

    L’ACC vi copre se uno dei genitori ha il permesso di lavoro e poi con la residenza. Inizialmente ci vuole l’assicurazione (Southern Cross e altre).

  • Sara

    Ciao! Mi piacerebbe emigrare all’estero e la NZ mi attira molto e probabilmente nel febbraio/marzo prossimo riuscirò a fare una “vacanza” di circa un mese in NZ, giusto per vedere di persona come sarà il primo impatto (anche se so benissimo che un mese è veramente poco). Sono infermiera e ho letto che non avrei grossi problemi a trovare lavoro. Più o meno come funziona la sanità lì? Grazie mille

  • admin

    @Sara

    prova qui http://www.facebook.com/home.php?sk=group_168088109874677&ap=1

    Cerca ‘Gisele Yakuza’

    In bocca al lupo

    Aldo

  • claudia

    @Valentina
    Ciao! scusami, vorrei chiederti delle informazioni …per accedere al dottorato in fisica matematica è strettamente necessaria una laurea in fisica? oppure è possibile accedere anche con una laurea in matematica? Inoltre dipende da paese a paese? cosa posso fare per avere più informazioni a riguardo?
    e se qualcunaltro può aiutarmi, vi sarei grata..grazie mille!

  • Valentina

    @Claudia,

    non so se ti riferisci a me, ma la Valentina linkata in twitter non sono io (non ho un account). Per fare il dottorato in Fisica Matematica puoi avere anche una laurea in Matematica ma dipende molto dalla tua specializzazione. Io sono un fisico, lavoro con un fisico, ma siamo in una scuola di matematica.

    C’è un modo per scriverci in privato senza andare off-topic e senza mandare troppo i nostri indirizzi in giro?

  • annalisa

    felice di essere incappata in questo forum….anche noi come altri in questo forum siamo due italiani stanchi di quello che accade continuamente nel nostro bel Paese. abbiamo entrambi 30anni e stiamo cercando di capire cosa fare o dove andare, io sono un’educatrice professionale, lavoro con il disagio più vario (bambini tolti alle famiglie,famiglie in difficoltà,pazienti psichiatrici,adolescenti difficili etc…)e il mio compagno è un architetto ma si è sempre occupato di allestimenti di mostre e musei…..lui parla un buon inglese, io poco inglese ma sono una brava comunicatrice!so che non mi risolverete il dilemma,ma è il primo forum di italiani in NZ in cui mi imbatto, quindi vi chiedo se Auckland potrebbe essere una buona meta ,per noi, su carta…poi per il concreto ci pensiamo tra un pò!grazie

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo

x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube