SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Navigare per il mondo come cuoco di crociera

  • Sharebar

Navigare come cuoco a bordo di navi da crociera può essere un ottimo modo per esplorare il mondo e approdare verso nuovi lidi. Leandro Torrieri ci racconta come ha fatto.

I principi di base che ti trasmette la scuola alberghiera sono fondamentali per chi fa questa professione. Io avuto la fortuna di avere conosciuto delle persone che più che le tecniche di lavoro mi hanno trasmesso soprattutto la passione per quello che faccio.

Infatti in questo settore è difficile poter pensar di vivere nella normalità di orari e giorni di lavoro: quando gli altri sono in vacanza o festeggiano tradizionalmente, ad esempio il Natale o il Capodanno, tu lavori.

Quindi se non hai una motivazione che ti leghi “ai fornelli” dopo un po’ finisci con il pentirti.

Io sono di Siderno, provincia di Reggio Calabria, ed ho iniziato a lavorare nel settore della ristorazione già durante la frequentazione delle scuole superiori. L’istituto alberghiero di Locri, con i suoi collaboratori, è veramente una bella realtà nella mia zona. In particolare vorrei menzionare lo chef Pantaleo, il mio istruttore di cucina, grande cuoco e motivatore.

Prima di raggiungere posizioni con responsabilità in cucina bisogna capire come funziona l’organico di una cucina da ristorazione collettiva partendo dal basso. In poche parole… so io quante patate ho pelato, quanti gamberi ho sgusciato, quante cozze ho pulito con il sale, quanti dentici ho squamato eccetera.

Ma il mio segreto è stato quello di seguire i consigli pratici di gente più esperta, prendendo cosi più fiducia in me stesso e iniziando a lavorare in cucine come capo partita e capo cuoco.

Navigare per il mondo come cuoco di crociera

Navigare per il mondo come cuoco di crociera

Ultimamente ho avuto l’opportunità di fare un corso di abilitazione per fare il cuoco di bordo sulle navi da crociera e da circa un anno lavoro per una grande compagnia di crociere.

In tanti mi dicono “che bella vita fai, girando il mondo” ma non è tutto oro quello che luccica. Ad esempio, quando la nave arriva in porto i cuochi lavorano e la sera quando stacchi sei già in mezzo al mare quindi non puoi andare a terra. Se proprio vuoi socializzare in Inglese vai al bar dell’equipaggio a bere qualcosa, lì trovi tantissima gente in 100 metri quadrati.

Essendo primo cuoco ho un po’ più tempo e libertà a disposizione. Nell’ultimo anno sono stato negli Emirati Arabi, Dubai, Spagna, Portogallo, Amsterdam, Gran Bretagna, Irlanda, Norvegia ed addirittura la lontanissima Groenlandia che dista tre giorni di navigazione dalla Norvegia.

Concludendo, questa vita si addice a chi ha bene in mente cosa stia cercando ma conscio dei lati positivi e negativi. Ad esempio, prima di partire ero fidanzato ma quando ero a Dubai lei mi scrisse dicendomi che aveva conosciuto un altro. Ma Dio è grande ed infatti ora sono felicemente fidanzato con una splendida Brasiliana conosciuta a bordo. Sto tornando adesso da San Paolo del Brasile ed i nostri obiettivi di vita e di lavoro sembrano coincidere alla grande.

Quindi fate bene attenzione a quello che desiderate perché potreste veramente trovarlo!

Grazie Leandro ed in bocca al lupo per il futuro!

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • d-c-D

    dio è indifferente ma siamo contenti x te!

  • Damiano Ruggeri

    Ciao Leandro, anch’io sono cuoco e mi piacerebbe tantissimo poter fare un esperienza simile alla tua. So che servono dei certificati di abilitazione nello specifico il STCW.Mi piacerebbe avere una tua mail per poter capire bene quale e’ la giusta via da prendere. Nel frattempo buona navigazione


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube