SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Classifica globale delle opportunità economiche per le donne

  • Sharebar

L’Economist Intelligence Unit ha pubblicato una classifica globale delle nazioni con le maggiori opportunità economiche per le donne.

Questa classifica è stata redatta tenendo in considerazione i seguenti fattori:

  • politica del mondo del lavoro e riscontri pratici
  • accesso a mezzi finanziari
  • istruzione ed addestramento
  • stato legale e sociale delle donne

Lo studio rivela che, nonostante i progressi fatti negli ultimi decenni, le donne non dispongono delle stesse opportunità offerte agli uomini in moltissime nazioni del mondo. In media, al mondo, le donne guadagnano il 75% degli uomini, una differenza che gli autori non ritengono giustificabile solo in base ai fattori istruzione ed esperienza lavorativa.

L’Economic Intelligence Unit ha quindi creato un indice che classifica le varie nazioni in base alle opportunità offerte alle donne dal punto di vista economico e lavorativo.

La classifica vede la Svezia, il Belgio e la Norvegia occupare i primi 3 posti. Il mercato del lavoro in queste nazioni è particolarmente aperto alle donne ed esistono alti livelli di istruzione in contesti legali e sociali all’avanguardia.

Le altre posizioni nella Top 10 sono occupate da:

  • Finlandia
  • Germania
  • Islanda
  • Olanda
  • Nuova Zelanda
  • Canada
  • Australia

L’Italia si posiziona al 31esimo posto con un punteggio penalizzato da:

  • discriminazione di fatto sul mondo del lavoro (110 posto al mondo)
  • livello di accettazione della ‘Convention on the Elimination of All Forms of Discrimination against Women (CEDAW)’ (78esimo posto)
  • opportunità di fondare un’azienda (53 posto in classifica)

Per quello che riguarda le donne che stanno pensando di trasferirsi all’estero, questa classifica offre buoni indizi su dove la condizione della donna sul mondo del lavoro è migliore.

In genere la classifica ribadisce quello che altre classifiche a livello globale sostengono. I Paesi scandinavi, nordici ed anglo-sassoni offrono le migliori opportunità di realizzarsi da un punto di vista economico.

Quale è la vostra esperienza di donna sul mondo del lavoro? Condividetela con un commento! Grazie!

Classifica globale opportunità economiche per le donne

Classifica globale opportunità economiche per le donne

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Carla Cimatoribus

    Vivo in Germania da alcuni anni e posso dire che per quanto riguarda il mondo del lavoro la condizione delle donne qui non è cosí rosea: le opportunitá di carriera nelle aziende piccole e medie sono molto limitate, cosí come la possibilitá di conciliare lavoro e famiglia (per mancanza di strutture quali asili nido). In generale poi la societá critica le donne che “abbandonano” i figli all’asilo (Rabenmutter).

  • Elena

    (Laureata in lingue e studi orientali a Roma) ho lavorato per un po’ in Italia poi mi sono trasferita in Giappone dove vivo da sei anni.
    Ho cominciato come insegnante, a tempo pieno. Poi mi sono sposata, ho avuto un figlio e sono tornata a fare l’insegnante.
    Da sposata (quindi con uno ‘spouse visa’) ho provato a cercare altri tipi di lavori. In particolare uno in aeroporto (in-flight catering):
    La prova scritta (di traduzione, problem solving e conoscenza del computer) era andata bene. Poi in sede di colloquio mi hanno chiesto se fossi sposata (sì) e che cosa pensassi di fare nell’eventualità fossi rimasta incinta (ero al terzo mese di gravidanza)
    Ho risposto onestamente a tutte le loro domande. Là per là senza batter ciglio.
    Mi hanno chiesto di rifarmi viva quando ‘la situazione si fosse assestata’…

    Ora mio figlio di 17 mesi va all’asilo da 5 (mesi) e io sono tornata a fare lezioni di italiano (tante ma non a tempo pieno)
    E (mio marito a parte) mi fanno sentire in colpa.
    Di mio figlio dicono ‘poverino’

    Grazie

  • Rosa

    Almeno fate qualcosa. Dei commenti altrui ce se ne può tranquillamente fr……Proprio questa mattina ad un colloquio in una scuola parificata mi proponevano di lavorare “per la gloria”, ovvero senza retribuzione, per il solo punteggio. Io lo chiamo vilipendio e umiliazione del lavoro e professionalità altrui.
    Non credo che altrove all’estero, quantomeno nei Paesi più civili, sarebbero arrivati a tanto.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube