SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Classifica mondiale delle città con peggiore traffico

  • Sharebar

La IBM ha pubblicato i risultati di un sondaggio sull’impatto del traffico sui pendolari che usano la macchina nelle principali città internazionali.

Sono stati intervistati 8192 automobilisti in 20 città di sei continenti. È stato poi compilato un indice che assegna un punteggio al “pedaggio” emotivo ed economico che i pendolari affrontano in ogni città usando una scala che va da uno a 100 (punteggio massimo negativo).

L’indice rivela una disparità enorme nella fatica di fare il pendolare nelle varie città. Stoccolma è la città dove fare il pendolare è meno doloroso, seguita da Melbourne e Houston (a pari merito) e New York.

La maggioranza degli intervistati ha detto che il traffico è peggiorato negli ultimi tre anni soprattutto nei paesi in via di sviluppo dove il traffico è un fenomeno relativamente recente, essendo cresciuto pari pari con lo sviluppo economico di queste città negli ultimi due decenni.

Ad esempio in Cina il numero di macchine immatricolate nei primi mesi del 2010 è salito del 23,8% raggiungendo un totale di 248.000 unità. Questo fa sì che Pechino sia una delle città con il più alto indice di “dolore da pendolare” come definito dalla IBM.

Città come Pechino, Nuova Delhi e Città del Messico sono in cima alla classifica per quello che riguarda la percentuale di automobilisti che riporta un impatto negativo sulla propria salute o sulla prestazione al lavoro.

Milano, l’unica città italiana nella classifica, si trova al settimo posto.

La classifica completa è:

  • Pechino 99
  • Città del Messico 99
  • Johannesburg 97
  • Mosca 84
  • Nuova Delhi 81
  • San Paolo 75
  • Milano 52
  • Buenos Aires 50
  • Madrid 48
  • Londra 36
  • Parigi 36
  • Toronto 32
  • Amsterdam 25
  • Los Angeles 25
  • Berlino 24
  • Montreal 23
  • New York 19
  • Houston 17
  • Melbourne 17
  • Stoccolma 15

Andare all’estero per poi trovarsi a vivere in una città dove si passano alcune ore ogni giorno bloccati nel traffico è controproducente. Prendete quindi anche in considerazione questa classifica per decidere dove emigrare all’estero.

Io vi riporto la mia esperienza di automobilista sia in Inghilterra e poi in Australia. Secondo me il traffico a Melbourne non è un problema, nonostante quello che gli Australiani dicano al riguardo. Rispetto al traffico che incontravo ogni giorno in Inghilterra, fuori Londra, la congestione automobilistica sulle strade di Melbourne è minima.

Allego un paio di video per farvi vedere di cosa sto parlando!

Se avete video riguardanti il traffico in una delle città menzionate nella classifica fatemelo sapere!

Traffico autostradale a Melbourne

Traffico mattutino a Melbourne

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • http://sharejob.it nim

    yeah! e qui non posso far altro che complimentarmi con te Aldo! questi sono video davvero interessanti, tanto che ho pure aperto google earth per vedere le strade che hai ripreso! E veramente hai ragione, lì il traffico non è niente rispetto all’Italia. Per non parlare del traffico di Abidjan (Costa d’Avorio) dove il codice della strada se lo inventano al momento!
    (ora hai capito cosa volevo dire con il mio commento dell’altro giorno? vero?)
    Easy man!
    Take care mate!

  • http://unmezzosangueadublino.blogspot.com/ Alf da Dublino

    Accade lo stesso a Dublino, dove c’é traffico al centro, ma mai come a Napoli, Roma o Milano. Gli Irlandesi si lamentano, ma effettivamente il traffico qui é uno scherzo in confronto al nostro!
    I mezzi pubblici non sono all’altezza di quelli delle capitali nordiche e tedesche ma é possibile arrivare al lavoro da una distanza di 40 km in un’ora, se si proviene da nord o sud. Da Ovest molto meglio, in un’ora si fanno 120 km in treno, e molti vengono in auto, lasciandola nei parcheggi nei pressi della cittá lungo le fermate del tram.

    Bell’articolo Aldo

  • Enoc

    In effetti mi stupisce che in classifica non figurino Napoli e Roma…

  • http://www.videobangkok.com nick

    veramente mi stupisce che non ci siano Bangkok, Honk Hong ed Hanoi in classifica…

  • http://www.mondoalbino.com albino

    Evidentemente la classifica non ha tenuto conto di varie citta’, ma come scrivi all’inizio, e’ solo un sondaggio quindi sicuramente non tiene conto di tutte le realta’ del mondo.
    Per quel che riguarda la mia esperienza, io ho vissuto a Brisbane e devo dire che li’ il traffico e’ terribile, molto peggio di Melbourne, ma e’ dovuto non alle auto circolanti quanto piuttosto alla rete stradale che sconta le conseguenze di scelte sbagliate nel passato (es: far passare tutto quel traffico attraverso Ann Street e Wickam Street in Fortitude Valley). A parte questo, una cosa che non mi piace per nulla del traffico australiano e’ il fatto che lascino passare (almeno a Brisbane) i camion per il centro. Una cosa assurda a mio avviso.

    Per quel che riguarda il Giappone, e’ un discorso piu’ complesso. Fuori Tokyo il traffico e’ atroce, e’ normale vedere 35Km di coda in autostrada durante le vacanze, cosa che in Italia per dire non si e’ mai vista, all’uscita di Mestre che e’ quella piu’ critica in Agosto se si arriva a 14-15km e’ tanto. A Tokyo invece non c’e’ traffico, e’ fantastico.

  • DEDE64

    Qualcuno ha in mente cosa significhi attraversare a piedi una strada principale nel pieno centro di Dongguan in Cina?Ogni mattina accompagno mia figlia a scuola e vi assicuro che nn esiste un solo automobilista rispettoso del codice stradale….a volte ho perfino l’impressione di essere un bersaglio….

  • Vanni

    Ad Auckland la mattina sul ponte spostano il guardrail per aumentare le corsie in entrata verso la città e alla sera fanno il contrario. Un mio amico che vive a Auckland da 12 anni e viene da Milano dice che il traffico è impressionante… ma se lo ricorda quello di Milano? In Nuova Zelanda il traffico è ridicolo…


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube