Consigli per chi vuole andare a fare un Master in Inghilterra

World Nomads Assicurazione Viaggi

Alessandra sta frequentando un Master all’University College London, una delle migliori università in Gran Bretagna, e condivide con noi la sua esperienza.

Ci descrivi il tuo background accademico in Italia?

Ho studiato Odontoiatria e Protesi dentaria, e mi sono laureata a Luglio 2009 con 110 e lode,

Perché hai fatto il salto da Monza a Londra?

Ho sempre sognato, fin dal terzo anno di università, di poter “fare qualcosa di internazionale” dopo la laurea. La medicina orale era una mia grande passione, e così ho scelto di provare a fare la application per un master in oral medicine all’Eastman, l’ospedale odontoiatrico che fa capo alla University College London.

Ho scelto Londra per motivi molto pratici: sapevo già un po’ l’inglese, e questo master era disponibile qui o in USA, ma io per il momento non me la sentivo di andare oltre oceano.

Cosa stai studiando adesso a Londra?

Master of Science in Oral Medicine

Ci descrivi l’University College London?

E’ una struttura fantastica. Molto ben organizzata, soprattutto per quanto riguarda l’accoglienza ed il supporto per gli studenti stranieri. C’è una ottima student union, alla quale ci si può rivolgere per ogni tipo di domanda o problema, ci sono i servizi di counselling psicologico gratuito, il servizio di medicina e fisioterapia, sempre gratuiti, oltre che una serie di “facilities” ottime: palestra e piscina a prezzi molto bassi, biblioteche aperte fino alla sera tardi e anche nei week end, accesso internet grauito con possibilità di stampare, possibilità di accedere ai cataloghi della biblioteca anche dal proprio laptop da casa. I docenti sono estremamente preparati e sempre disponibili.

Oltre alla normale attività didattica, UCL propone anche una serie di seminari ed incontri su varie tematiche, spesso con personaggi di fama internazionale, totalmente gratuiti e assolutamente interessanti.

Non mancano poi le attività ricreative, come cinema, teatro, ballo di fine anno, festa di inizio anno e varie serate studentesche.

Quali sono stati i passi pratici per iscriverti?

Innanzitutto, il conseguimento dell’IELTS, esame di inglese fondamentale se si vuole studiare all’estero. A me in particolare era richiesto un punteggio minimo di 7.5/10. E’ un esame che si può fare comodamente in Italia, le date sono organizzate dal British Council.

Dopo questo, ho fatto l’application on line, spedito tutto e quindi una interview telefonica. Ho poi ricevuto conferma via mail, e per posta tutti i documenti da firmare. Devo dire, tutto molto agile e snello.

Ci dai un’idea dei costi associati ai tuoi studi?

Tasto dolente….il master viene 14000 sterline! Regalo della vita di mamma e papà. Per mantenermi a Londra, mensilmente sono necessari 1000 sterline piu o meno, contando affitto, trasporti, cibo e divertimenti.

Quali sono le prospettive di lavoro una volta terminati gli studi (in Italia e/o all’estero)?

Attualmente mi è stato proposto di frequentare un dottorato in medicina orale sempre qui a Londra. Sul tornare in Italia, anche li ci sono diverse possibilità…anche se al momento purtroppo, il mercato li è un po’ fermo. Diciamo che però con un master in tasca, non dovrebbero mancare le possibilità, soprattutto in ambito accademico.

Consigli per chi vuole seguire le tue orme?

Studiare, tanto! Sembra stupido ma è l’unica vera cosa da fare. Prima per preparare l’IELTS, e soprattutto per costruirsi un CV che valga l’ammissione ad un master. Spesso sono richieste pubblicazioni scientifiche precedenti, così come alti voti durante il percorso accademico.

Ci vuole un po’ di coraggio, unito ad un po’ di follia, e poi, una volta partiti, non lasciarsi mai prendere dallo sconforto, e credere sempre fermamente in quello che si sta facendo. La lontananza da casa a volte si fa sentire molto forte, ma si è ripagati sotto ogni punto di vista.

Grazie Alessandra ed in bocca al lupo!

Articoli con temi simili

Italiansinfuga TV – Episodio 2 – Università in Inghilterra

Incontra altri Expat in Italia e all'estero

Come indebitarsi all’università stile anglosassone

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta