Chiunque può diventare nomade digitale

  • Sharebar

Lea Woodward ha intervistato Dr Tara Devi di The Yoga Geeks per dimostrare che chiunque può diventare nomade digitale e vivere e lavorare ovunque.

Ci puoi spiegare perché sei diventata ‘nomade digitale’?

Ero medico olistico in una clinica privata e volevo studiare musica classica indiana e danza a tempo pieno, oltre che viaggiare. Ho lavorato come una matta fino all’età di 33 anni ed ero pronta ad un cambiamento.

Nel dicembre 2007 lessi il libro di Tim Ferriss ‘The 4-hour Work Week: Escape the 9-5, Live Anywhere and Join the New Rich‘ (vivamente consigliato da Italiansinfuga) e trovai una soluzione. Vendetti la mia clinica ad un medico neo laureato per 1/12 degli introiti annuali, dissi arrivederci a tutti e volai verso l’India nel marzo 2008.

Puoi spiegarci cosa fai adesso come lavoro e come guadagni in modo da vivere ovunque tu voglia?

Sono una scrittrice free-lance specializzata nello scrivere di yoga e medicine olistiche. Non avevo alcuna esperienza del campo free-lance se non come acquirente su Elance.

Al momento lavoro una media di 25 ore alla settimana con circa il 10-20% del tempo destinato a risolvere problemi con i computer e ad arrangiarmi con la mancanza di elettricità tipica dell’India.

Ho 3.065 dollari di ordini per marzo anche se la media è di circa $ 1000 al mese. Adesso la sfida è quella di soddisfare le scadenze di pubblicazione dovendo gestire le difficoltà menzionate sopra.

Come hai iniziato a lavorare così?

In passato ero brava a gestire la burocrazia d’ufficio ed era un medico vecchio stile, pieno di compassione per gli altri, ma non sapevo assolutamente nulla di Internet, che ho iniziato a usare solo a fine 2007.

Durante il 2008-2009 fui truffata nel mio tentativo di trovare una “musa” su Internet, dopo aver letto il libro di Tim Ferriss. Essendo una neofita nell’uso il computer, soprattutto per quello che riguarda gestire un business su Internet, ho “perso” circa $ 20.000 sulla progettazione di un sito Web, a causa di un appaltatore disonesto e spese relative ad Internet inutili. Il tutto dovuto alla mia ingenuità.

Tim Ferriss presenta le possibilità offerte da Internet come facili ma sono facili solo se avete un minimo di esperienza e persone che vi aiutano lungo la strada.

Ho guadagnato un sacco di esperienza in due anni: dall’assumere free-lancers, all’incontrare dozzine di web designers, imparare SEO, fare corsi, creare un sito di 50 pagine, fare SEM e tanto altro.

Sono quindi andata in India, studiando musica e danza e sono diventata free-lance a mia volta usando Elance e Odesk come piattaforme per trovare lavoro.

Dove hai vissuto, viaggiato e lavorato da quando ha iniziato a gestire il tuo business ‘on the road’?

Una volta ho spedito un comunicato stampa mentre stavo passando un mese in tenda in Colorado, 1.300 miglia da casa, senza molte risorse, mentre stavo lanciando il mio secondo sito Web. Adesso sto vivendo a Chennai, India, ma non so dove andrò a vivere quando il mio visto per l’India scade ad aprile.

Luoghi o esperienze preferite?

“Come lanciare una ditta da una tenda”, assumere e licenziare consulenti mentre ero in cammino nelle foreste e fare il bagno in un fiume mentre il computer portatile è sul tavolo da picnic sulla riva!

Vivere in una scuola per musica e danza classica con 60 giovani come istruttrice è particolarmente speciale. Ho incontrato alcune persone “famose”, sono stata in uno studio di doppiaggio per film, ho cantato in una pubblicità in lingua Tamil, ho recitato sul palco leggendo in sanscrito ed ho avuto qualcosa di molto simile alla malaria. Insomma cinque mesi molto intensi!

Che suggerimenti hai per chi voglia seguire le tue orme?

  • cercate di vendere le capacità che avete già prima di provare qualcosa di nuovo in modo da essere indipendenti finanziariamente.
  • Iniziate con numeri piccoli come guadagnare i vostri primi dollari, dopodiché centinaia, dopodiché quello che vi serve ogni mese.
  • se siete in Asia, vivete come ospite pagante a casa altrui e assicuratevi che avete una connessione a Internet. I computer nei caffè sono così infestati da virus che ho quasi perso il mio laptop ed i suoi contenuti dopo averlo usato in queste circostanze.
  • create una struttura semplice senza troppo software sofisticato. Io ho un sito su Yahoo che posso modificare molto facilmente, web-based email, tutti i documenti memorizzati su Elance e Odesk.
  • utilizzate un sistema come Paypal per ricevere pagamenti.
  • abbiate due carte Bancomat equivalenti. Gli sportelli all’estero possono essere “permalosi” quindi è meglio avere una carta di riserva. Io ho quattro carte e tre conti, tutti collegati tra loro in modo che possa facilmente trasferire soldi online.
  • vivete come quelli del posto. Siccome all’inizio è molto probabile che vivrete su un salario minore, non spendete come pazzi su cose che sembrano poco costose. Adattata la vostra mentalità alla moneta del luogo dove vivete.

Quali sono state le maggiori sfide nel diventare nomadica e ‘location independent’?

  • avere tempo senza interruzioni per lavorare
  • inquinamento
  • l’impossibilità di ricevere la posta
  • la dipendenza sulla famiglia con la quale vivo per evitare fregature
  • problemi di salute
  • la mancanza di aria condizionata

Consigli per principianti in creare un business che si possa gestire da dovunque?

  • iniziate prima di partire
  • fate quello che sapete già fare bene
  • abbiate risparmi di riserva
  • sappiate che dovete avere enormi dosi di perseveranza per superare problemi come mancanza di elettricità, problemi di sanità o altre “sorprese” del vivere in altre nazioni.
  • usate Skype il più possibile, mi ha aiutato in un modo enorme.
  • siate organizzati, concentrati e superate le aspettative dei clienti. La mia strategia era quella che avrei fatto domanda per circa 10 – 25 lavori al giorno fino a quando non avrei guadagnato $ 1000 al mese. Una volta raggiunto questo obiettivo mi sono consentita di fare domanda per ‘soli’ cinque lavori alla settimana. Rispondo alle e-mail ed alle chiamate telefoniche lo stesso giorno, se non consegno un lavoro entro la scadenza chiedo umilmente scusa e faccio del mio meglio per riparare il danno.
  • abbiate fiducia in voi stessi e siate ostinati. Se però non funziona preparatevi a cambiare il vostro stile fino a quando non ottenete lavoro.
  • comprate servizi dai siti dedicati al free-lance oltre che a trovare lavoro tramite essi.

Con il senno di poi, cosa avresti fatto di diverso o cosa avresti voluto sapere prima di partire come nomade digitale?

  • mi sarei concentrata sulla medicina, il mio campo di competenza; sarei stata più prudente nelle spese ed avrei iniziato come free-lance piuttosto che iniziare un sito di e-commerce.
  • avrei avuto una comunità virtuale con la quale condividere quello che stavo facendo, sperando di essere guidata meglio nel fare certe scelte. È stato molto umiliante perdere tutti i miei soldi e poi vivere in India mentre creavo il nuovo business.
  • in ultimo, mi sarei concentrata sulla mia area di competenza, evitando di dire sì a qualsiasi tipo di lavoro a me presentato solo perché sembra un facile guadagno.

Articoli con temi simili

Guida ‘Vivere e lavorare ovunque voi vogliate’

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • http://bfred.it FedericoFromUK

    Per chiamare a basso costo vi consiglio JustVoip.com, è decisamente più economico di Skype.
    Lo uso da anni e praticamente con 10€ faccio 4 mesi di chiamate gratuite verso i fissi di mezzo mondo e dopodichè inizio a spendere quei 10€ per le chiamate. Tra l’altro uso uno standard SIP quindi si può utilizzare qualsiasi programma, anche su Mac.

  • Loryeluna

    buonasera,come potrei fare per contattare la dr Tara? avrei due domande da farle riguardo il suo articolo,grazie!^^


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube