SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Riassunto del mondo del lavoro in Germania

  • Sharebar

Riassumo un ottimo thread del forum curato da SimonaB che parla della situazione attuale sul mondo del lavoro in Germania ed utili consigli per chi sta pensando di emigrare Oltralpe.

La situazione lavorativa attuale in Germania non è rosea come in tantissime altre nazioni.

Le figure professionali più richieste, in modo simile alla situazione in altre nazioni ambitae da chi sta pensando di emigrare dall’Italia, sono quelle degli ingegneri (di ogni tipo), professionisti dell’informatica e ricercatori (di ogni tipo).

La buona notizia è che la conoscenza del Tedesco è un ovvio vantaggio ma anche chi non lo conosce può trovare opportunità (magari non parlando solo Italiano ma un buon Inglese).

Per chi conosce molto bene il Tedesco sono anche richiesti dottori ed infermieri.

Per chi vuole fare il traduttore o la traduttrice, la Germania richiede il riconoscimento ufficiale di un titolo di studio attinente con giuramento davantiad un giudice.

In linea di massima però il consiglio più sentito è quello di studiare il Tedesco, studiare il Tedesco, studiare il Tedesco! In modo intensivo.

Come in tutte le altre nazioni estere, l’ottima conoscenza della lingua vi fornirà vantaggi molto superiori a qualsiasi tipo di titolo accademico che possiate sfoggiare. Non vi dico di non studiare per un diploma o per una laurea ma di sicuro dedicate altrettanta attenzione allo studio della lingua.

In Italia cercate Tedeschi che abitano dalle vostre parti e cercate di esercitarvi parlando loro in Tedesco!

Per quello che riguarda i motori di ricerca per quello che riguarda il mondo del lavoro in Germania, ecco una selezione:

Karriere

Monster

Jobs.Meinestadt

JobBoerse

Jobscout24

Gigajob

Da tenere in considerazione inoltre il sito della Camera di Commercio Italiana in Germania.

Grazie Simona!

Articoli con temi simili

Dieci motivi per imparare il Tedesco

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Seagrey

    Salve Aldo.

    Io stò per lasciare la Germania dopo un anno e mezzo passato a studiare e lavorare senza risultati.
    Senza risultati intendo che,pur avendo una qualifica professionale e oltre 15 anni di esperienza nel mio campo non ho ottenuto un granchè.Senza una conoscenza medio alta della lingua è veramente difficile trovare un posto di lavoro “adeguato” alle proprie capacità.
    Condivido pienamente ciò che hai scritto e mi permetto di suggerire di trasferirsi se si ha almeno una conoscenza basica della lingua.
    Mi permetto poi di dire che non è “più come una volta”,frase che mi hanno ripetuto in tanti qui, perchè ora in Germania è veramente difficile trovare lavoro,a meno che non si dispone di un “alto” profilo professionale e conoscenza ottimo di almeno due lingue,tra cui il tedesco,esclusa la lingua madre naturalmente.
    Trà salti mortali insomma me ne torno a casa e punterò sull’inglese,di cui ho una intermedia esperienza.

  • Riccardo

    Ciao Aldo,
    innanzitutto splendido sito e ottimi consigli anche per chi, come me, è già emigrato e non ha intenzione di tornare in italia neanche in tomba. Lavoro in Germania praticamente da 2 anni, in linea generale posso confermare parola per parola la tua intervista. La conoscenza della lingua è fondamentale (un pò anche perchè, forse come in italia, non ci sono tantissimi tedeschi con ottima conoscenza delle lingue straniere). Il momento non sarà dei migliori, certo, però tramite vari contatti posso anche dirti che c’è sempre qualcosina. Insomma, offerte di lavoro decenti continuo a vederle in giro. Personalmente (ma si dice anche nell’intervista) non ho ancora incontrato un (bravo) ingegnere o ricercatore che sia disoccupato. Non so in che settore e dove sia in Germania Seagrey (c’è il settore che tira di più e quello che tira di meno..)ma ai giovani/studenti posso dire che, da quanto vedo, se studiano tedesco e lo parlano almeno a medio livello, un “praktikum” (retribuito saziamente in confronto all’italia) lo si trova…poi dipende quello che uno cerca! Se si vuole lo stipendio “teutonico” lavorando “all’italiana”, state freschi…

    Liebe Gruesse! ;)

    Riccardo

  • Seagrey

    Ciao Riccardo.

    Ti rispondo :
    sono nel sud della Germania e faccio un lavoro che non si relaziona minimamente alla mia qualifica professionale,non sono ingegnere,non ho la laurea.

    In sintesi ti dirò che l’Arbeitsamt se ne sbatte delle qualfiche professionali ed esperienza (regolarmete riconosciute in Europa in base alla direttiva CE attualmente in vigore) se non si conosce bene il tedesco,a meno che,come hai scritto “tramite vari contatti” (e vorrei un esempio) dato che “conoscere qualcuno”,presumo tu sia al corrente di questo,in Germania non vale un fico secco e io sono pienamente d’accordo dato che questo è un modo di pensare “all’italiana”.

    Quindi,come Aldo menzionava precedentemente :

    “Come in tutte le altre nazioni estere, l’ottima conoscenza della lingua vi fornirà vantaggi molto superiori a qualsiasi tipo di titolo accademico che possiate sfoggiare. Non vi dico di non studiare per un diploma o per una laurea ma di sicuro dedicate altrettanta attenzione allo studio della lingua”.

    Quindi : conviene fare il manovale per 5 anni ed imparare bene il tedesco pur avendo un repertorio formativo riconosciuto per poi,forse,trovare “qualcosina” senza lavorare “all’italiana” ?

    Saluti.

  • Riccardo

    Caro Seagrey,
    ti rispondo anche io, e ti chiedo scusa da subito se interpreto male il tuo post. :)
    Premetto che, se mi dici che hai 15 anni di esperienza ne hai assai più di me. Inoltre, tu stesso mi dici:
    - Non hai la laurea (fatto importante in Germania)
    - Non conosci la lingua
    - Hai tanta esperienza nel tuo settore (qualunque esso sia), però ora sei occupato in un ambito che non è il tuo. Inverti le parti e pensa ad uno straniero che arrivi in italia con una situazione come la tua. Quante possibilità avrebbe? I “contatti” a cui mi riferisco sono vari HR Managers, amici e professionisti oltre, ovviamente, ai siti specializzati in offerte di lavoro del mio settore (ho allarmi automatici su vari siti, ma solo per guardarmi intorno perchè al momento sto benissimo dove sto). Al posto tuo, agirei come segue:
    - Mi farei tradurre/convertire i tuoi certificati europei nei corrispettivi tedeschi (i tedeschi, e penso pure l’arbeitsamt, amano i pezzi di carta- non quelli europei, ma tedeschi! Sarà forse che non sanno l’inglese?;) )
    - Farei i vari corsi di lingua con lo scopo di avere un certificato tedesco che corrisponda almeno a livello B2 (se non più avanzato), in modo che l’Arbeitsamt ha il suo bel pezzettino di carta (tedesco!) che certifica che so la lingua
    Pian pianino, poi, cercherei lavoro nel settore dove ho più esperienza ;)

    LG

    Riccardo

  • Ingio77

    Salve a tutti vorrei dire due parole a riguardo.
    Sono un laureato in Ingengeria Aerospaziale, dove la lingua ufficiale ingegneristica è l’inglese; vivo anche io da un po di mesi qui in Germania ma la situazione non mi sembra cos’ rosea come si prospetta. Le aziende tedesche stanno adottando, a mio parere una politica protezionistica, ovvero escludono a priori i Cv provenienti dall’Italia. E Vero che se non si ha un ottimo tedesco non puoi puntare in alto ma è anch vero, almeno nel mio caso è più imortante l’inglese; poi il tedesco verra da se (ovviamente studiandolo). Quindi perchè secondo voi, visto che hanno tutta questa carenza di ingnegneri, non assumono e formano? Poi I praktika non sono per gli stranieri ma solo per studenti tedeschi, fa parte del loro percorso formativo. Se vi raccontasi le mie esperienze di spedizioni cv vi mettereste le mani in testa. Un giorno,puor parle, ho scritto una mail per informarmi se potevo accedere ad un praktikum, sapete la rispsta qual’è stata? Questa.Abbiamo ricevuto il suo cv e non ci sono posti lavorativi per voi…cosaaaa…io non ho mandato alcun cv era solo una domanda la mia…quindi da ciò deducono che nemmeno guardano cosa tu inviii. Bosch azienda internazione, attenzione , cercava ingegneri aeronautici; mi rispondono dicendomi che il mio profilo non è coerente con quello che cercano..ma stiamo scherzando!!!… Comunque a mio parere potete studiare tedesco quanto volete io conosco persone che hanno lavorato all’universita tedesca come ricercatori e non li hanno fatti mai diventare professori. I loro stipendi erano pagati da agenzie esterne all’Università.Scusate lo sfogo, se ho sbagliato in qualcosa corregettimi, ho bisogno di ricredermi sulla Germania

  • Ingio77

    P. s Scusate gli Orrori Errori…Ma l’entusiasmo di aver trovato un Forum dove è esplicito il mio probelema, non mi ha dato modo di correggere qualcosina….
    Entschuldigen :-)
    Jetzt gehe ich die Deutsch Sprache zu Lernen..

  • david

    non ho capito la mail di seagrey, non so se tu sei soddisfatto o meno, insomma, ti trovi bene? o no?

  • Margherita

    Buonasera, sconsiglio tutti di chi volesse trasferirsi in Germania. Anche se magari ci sono alcuni che vantano la Germania e dicono che basta saper parlare il tedesco e avere una laurea i lavori qualificati non ci sono. Se persino nelle ditte rinnomate come la BOSCH, o Mercedes ecc. ci si trovano sempre tantissime offerte di lavoro – sopratutto ingegneria – i posti liberi non esistono. Tanti usano i loro siti come piattaforma per pubblicitá cioé per far vedere che assumono.(Vedasi anche l’esperienza di Ingio77).
    Andate al ufficio di collocamento e vedrete quanti super-qualificati sia laureati o meno sono disoccupati..
    Questo lo posso dire perche vivo nel Sud della Germania dove la disoccupazione rispetto al Nord é molto piú bassa. Peró sono del parere che ognuno di voi deve fare le sue proprie esperienze. A tutti voi in bocca al lupo.

  • pippo

    Ciao ragazzi, i commenti sono vecchi… comunque il mio consiglio per quelli che vogliono venire in Germania è: Restate in Italia che è meglio!! Se avete intensione di farvi spremere come un limone fatelo pure! Ma lasciatevi almeno spremere dagli italiani!! Credetemi, la Germania non è più la grande germania.

  • http://tryandwrite.blogspot.com/ Teresa

    Grazie mille per il contributo che ho letto con interesse e i tanti commenti. Sto studiando per diventare giornalista a Verona e ora mi trovo in Germania (conoscenza del tedesco C1, inglese B2 con certificati). Io tornerò qui subito dopo finiti gli studi, semplicemente perché sono felice e mi sento sicura a girare la sera, cosa che nel mio paese non ho mai provato. Importa poco, poi, se finirò a far la Putzfrau o a lavorare in una redazione. Se avrò figli, almeno avranno più possibilità. Ps ovviamente sono figlia di operai, ovviamente non conosco nessuno nei giornali in Italia, ovviamente ho già fatto mille stage in uffici stampa e quotidiani. 23 anni, ottimi voti e in corso.

  • Annika

    Qui si leggono i commenti più vari in merito alla situazione lavorativa in Germania.
    Alla fine farò di testa mia e tenterò lo stesso.
    So parlare e scrivere in tedesco, la laurea, per quanto inutile, ce l’ho, e perdonate l’immodestia ma da quel che ho letto non ho niente da invidiare ad ingegneri che, seppure molto ricercati, si esprimono in un italiano spaventoso e ignorano persino l’esistenza del congiuntivo.
    Deutschland warte auf mich!


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube