SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Guida per vivere e lavorare ovunque voi scegliate

  • Sharebar

Aggiornamento: La Guida non è più in vendita.

 

Aggiornamento: con il consenso dell’autrice, ho tradotto in Italiano ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate‘ per renderla più accessibile a tutti i lettori di Italiansinfuga!

Questa è la mia recensione di ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate’ di Lea Woodward.

Ho acquistato e letto da cima a fondo la Guida, distribuita elettronicamente in formato pdf, e vorrei condividere con voi le mie impressioni ed i miei pareri.

La Guida illustra tutto ciò che dovete sapere per iniziare a vivere un ‘location independent lifestyle’, uno stile di vita svincolato da una località e dimora fissa facendo uso delle potenzialità di internet.

Lea Woodward introduce il concetto con queste parole “come si chiama qualcuno che ha indirizzi di recapito postale a Miami, nell’Oregon e nel Regno Unito, può essere contattato su numeri di telefono britannici, australiani e statunitensi ma fa fatica a rispondere alla domanda “Dove vivi?” ?

La risposta è ‘location independent’! E come è possibile rispondere alla domanda quando durante gli ultimi 2 anni hai vissuto e gestito il tuo business da Panama, Buenos Aires, Toronto, Grenada, Dubai, il Sud Africa, Hong Kong e la Thailandia?”

Ecco un messaggio di saluti da parte di Lea per i lettori di Italiansinfuga!

Chi è Aldo Mencaraglia?Partito dall’Italia a 19 anni, Aldo Mencaraglia ha trascorso gli ultimi due decenni lavorando prima in Inghilterra poi in Cina e Taiwan e dal 2002 vive in Australia.• Nato a Genova e cresciuto in provincia di Cuneo.
• Padre italiano, madre australiana.
• Laureato all’Università di Brighton e al Politecnico di Torino.
• Emigrato definitivamente nel 1993, ha lavorato per aziende multinazionali come Ferrero UK e Tesco.
• Dopo una parentesi in China e Taiwan, emigrato in Australia dove risiede a Melbourne dal 2002.
• Ha creato Italiansinfuga nel 2008
• Nel 2011 ha deciso di dedicarsi a tempo pieno ad Italiansinfuga.
• Ha scritto ‘E’ facile cambiare vita se sai come farlo’, un libro ispirato dal blog e pubblicato dalla casa editrice BUR.

Dicono di Aldo Mencaraglia

In 82 pagine molto ben redatte,  la Guida vi spiega:

  • Come è cominciata la vita di ‘location independent’ per Lea ed il marito Jonathan, la loro storia
  • Come hanno progettato il cambiamento
  • Il primo anno della loro vita da nomadi digitali e le lezioni che hanno imparato
  • Com’è lo stile di vita ‘location independent’, veramente….
  • Come progettare la vostra vita di nomade
  • Siete pronti per iniziare il cambiamento? Mentalmente, tecnologicamente, imprenditorialmente.
  • Questione soldi, il costo della vita all’estero in base alla loro esperienza
  • Un business ‘location independent’, le attività che si possono creare e gestire usando internet da ovunque al mondo e gli strumenti che vi possono aiutare
  • Diventare vagabondo, dove andare e come scegliere la vostra destinazione
  • Partire da casa, tutto ciò che dovete fare per organizzare la partenza
  • Pianificare per emergenze, non si sa mai….

Certo la Guida non è per tutti. Vorrei evitarvi l’acquisto se non siete nella migliore posizione per trarre beneficio dai contenuti della stessa e vi elenco di seguito le caratteristiche che, secondo me, dovrebbero trasformarvi in acquirenti o no.

Chi trarrà beneficio dalla Guida ‘X Marks the Spot’:

  • chi vuole crearsi un futuro independente, per sè e per la famiglia, presente e futura
  • chi vuole vedere il mondo
  • chi ambisce a diventare un nomade digitale ma ha bisogno di qualcuno che mostri la via
  • chi vuole emigrare ma non sa dove e come

Chi NON trarrà beneficio dalla Guida ‘X Marks the Spot’:

  • chi ha ‘bisogno’ del posto fisso
  • chi non ha molto spirito di avventura
  • chi è molto legato alla vita in Italia, alla famiglia, agli amici
  • chi non ha molto interesse riguardo le potenzialità offerte da internet

Detto ciò la Guida ha secondo me molti pregi ed anche alcuni difetti:

Pregi:

 

  • basata sull’esperienza personale di veri nomadi digitali non di chi parla ma non passa ai fatti
  • ben strutturata con una serie logica dei passi da fare
  • tantissime informazioni, link a risorse e numeri per darvi un’idea della realtà di vita di un nomade digitale
  • costa poco per quello che ne ricavate dalla lettura

 

 

Difetti:

 

  • la prospettiva di una madrelingua Inglese può fornire un falso senso di sicurezza a chi parla solo l’Italiano in quanto le potenzialità di creare un business su internet in Inglese sono molto maggiori rispetto all’Italiano
  • il confronto favorevole tra il costo della vita in Inghilterra, patria dell’autrice, e le destinazioni visitate non vale altrettanto per il costo della vita dell’Italiano medio.

 

 

Acquistate la Guida ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate’ IN ITALIANO.

Lea Woodward è stata intervistata da:

Voglio chiarire che quando acquistate la Guida, io guadagno alcuni Euro in commissione.

 

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Pingback: Come trovare un appartamento (decente) all'estero | italiansinfuga

  • Pingback: Quale assicurazione per viaggiare all'estero? | italiansinfuga

  • fraioli marco

    cerco lavoro offro massima serietà

  • Andrea

    Bellissimo questo sito, ci sono delle bellissime notizie.
    Anche a me piacerebbe diventare un nomade digitale e viaggiare attorno al mondo libero e spensierato lavorando con internet.
    Però titoli di studio non ne ho.
    Sono in possesso solo della licenza media inferiore e oramai ho 33 anni.
    E’ possibile trovare un lavoro su internet serio lo stesso?
    Grazie
    saluti
    andrea

  • admin

    Non cercarlo il lavoro, createlo!

    Non hai bisogno di titoli di studio ma di tanta voglia di faticare.

    In bocca al lupo

    Aldo

  • Pingback: Sconto di 10 dollari sulla Guida per "Vivere e lavorare ovunque voi vogliate" | italiansinfuga

  • Pingback: Chiunque può diventare nomade digitale | italiansinfuga

  • rita

    sono una bravissima e bella contabile e vorrei lavorare all’estero per imparare bene l’inglese, ma non ho soldi come posso fare per spostarmi?

  • luka

    ciao aldo..son propretario di un caffetteria gelateria in italia…con un moglie ed un figlio di 20 mesi….siamo soli….senza…nonni…..il mio sogno???vivere tranquillo….il mio lavoro???son mastro gelatiere….solo passione…per me non è un…lavoro!..voglio un altro figlio ma qui in italia…che governi o i rossi o i neri…nulla fanno per aiutare le famiglie….dimmi…c’è in australia un luogo idoneo per me…per aprire una caffetteria e gelateria?….comunque grazie per darmi…quando entro nel tuo sito….qualche minuto di evasione….sapere che da qualche altra parte…un certo equilibrio esiste!….luka

  • http://www.alessandrocosimetti.com Alessandro Cosimetti

    Questa guida capita proprio al momento giusto. Mi sto vendendo casa e dal 2011 inizierò una vita senza “vincoli territoriali”.

    Ho già un’attività su Internet, ma sono sicuro che questa guida mi sarà molto utile.

    L’ho acquistata! Grazie per lo sconto! ;-)

  • Aldo

    @Alessandro Grazie!!

  • Daniele

    Salve!

    Sono in procinto di acquistare la guida però mi è venuto un piccolo dubbio: se acquisto la seconda versione (quella con gli aggiornamenti) avrò la guida + aggiornamenti illimitati, oppure solamente gli aggiornamenti?
    Grazie per averla messa a disposizione! :)

    Ciao!

  • Aldo

    @Daniele

    ottieni la guida + aggiornamenti illimitati

    Ciao

    Aldo

  • carlo

    per usufruire dello sconto ” aldo”,dove va inserito?
    e poi visto che sono in cerca di una nuova realtà, mi conviene la -guida+aggiornamenti illim.- ,oppure esagero?! grazie per questo sito “vitale”.

  • admin

    @Carlo dopo che cliccato su ‘Acquista adesso’

  • Tomaso

    Ciao,

    nella pagina d’acquisto c’è scritto “ultimo aggiornamento primi mesi 2010″, mentre la guida che ho ricevuto dice in copertina Seconda edizione: revisionata e aggiornata al Giugno 2009. Come mai?

    Poi vorrei chiedere se fosse possibile “scambiare” l’edizione che ho comprato con quella in inglese. Non ho trovato un’opzione per scegliere la lingua.

    Grazie!

  • Aloisia

    Dev’essere bellissimo vivere in questo modo… Ma ci vuole anche tanto coraggio! :P

  • http://pizzaiolo el houcine

    caio sono pizzaiolo con 20 anne de espireinza cerco lavoro da litalia per australia ma ipossebelli o no autatimi ilmio cell 3207244006 email takhamat@hotmail.it grazie

  • cinzia

    Vorrei fuggire da questa paese che distrugge i sogni della gente ma da quel che capisco per una famiglia normale con un capo famiglia non laureato ma artigiano le opportunità all’estero sono nulle o sbaglio?

  • FABIO

    Cara Cinzia hai capito benissimo, tutti i siti online sono pieni di ricerche di personale per lavori all’estero, e in effetti la tua domanda è leggittima perchè non hai trovato riscontro per il tuo lavoro in tali siti, ma non ti scoraggiare HAI RAGIONE il lavoro all’estero non esiste, se sei un superlaureato e conosci alla perfezione almeno 2 lingue allora trovi lavoro dove vuoi e ti pagano bene, altrimenti se sei un bracciante agricolo o un artigiano che prende una miseria in Italia stai tranquilla che prenderai una miseria anche all’estero, fuyori dall’italia esistono le opportunità solo per chi noin le trova qui da noi in settori strategici, stai tranquilla che anche nel terzo modo dove chi ha la terza media sarebbe un dio ti cercano due laree il master e le tre lingua.

  • http://traveler003.blogspot.com/ Traveler

    La vorrei acquistare anche io, ma sembra un po cara; non è che alla fine si trovano le stesse informazioni su internet gratuitamente?

  • Aldo

    @Traveler probabilissimo che le risorse presentate nella guida si trovino su internet come d’altronde la maggior parte delle informazioni al giorno d’oggi.

    Quello che la guida offre principalmente e’ l’esperienza specifica di chi l’ha veramente fatto e cosa Lea e Jonathan hanno imparato lungo il percorso.

    Costa si ma secondo me “vale” tutti i dollari che spenderai. D’altronde chiediti che valore abbia qualcosa che possa aiutarti a raggiungere i tuoi sogni.

    Considera inoltre quanto tempo ci vorrebbe a raccogliere tutte le informazioni su internet (alcune decine di ore?). Se dividi il costo per il numero di ore poni un valore sul tuo tempo e sul tuo lavoro. Sta a te decidere quanto valga il tuo tempo…..

    In bocca al lupo qualsiasi cosa tu decida!!

    Aldo

  • Alessandro

    Qualcuno che ha provato la guida?
    L’avete trovata utile o è il solito miscuglio filosofico della maggior parte delle guide su internet?
    Grazie!

  • francesco

    L’altro giorno una signora si complimentava con me perchè – a detta sua – sto tentando quì negli USA di avere una vita migliore. Io ammiro te, Aldo, perchè nonostante tu abbia girato il mondo e hai trovato la tua “isoletta” felice, fai tanto per quelli che questo sogno ancora non l’hanno realizzato.

    Italiansinfuga è sempre molto interessante, per il resto ragazzi ci vuole tanto spirito di iniziativa, tantissima voglia di fare e altrettanta umiltà. Purtroppo per noi non madrilingua, l’inglese è un MUST, altrimenti non si può nemmeno andare a far la spesa al Walmart. Ah, dimenticavo un pizzico di fortuna che non guasta mai.

    Saluti dalla Florida !

  • Massimo

    posso dire, frequentando diversi siti di italiani che vogliono o che sono fuggiti, che tanti che son fuggiti campano o pensano di farlo proprio con quelli che vorrebbero andar via.
    Su diversi forum appena scrivi qualcosa ti propongono vendita di immobili o attività di ristorazione/bar/gelateria.
    In alternativa si sono buttati sul settore turismo invitando i richiedenti a fare una perlustrazione con viaggio organizzato ovviamente da loro.
    Okkio agli italiani all’estero che si propongono per aiuti.
    Ovviamente non tutti.

    Salu2

    Massimo

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo

    @Massimo io la maggior parte degli Italiani all’estero che conosco (virtualmente) offrono informazioni e/o aiuto molto validi e penso siano apprezzati dagli Italiani in Italia interessati all’estero.

    Ovviamente non tutti gli Italiani all’estero sono cosi….

  • Salvatore

    Buongiorno.Sono Chef ,Cuoco capopartita con lunga esperienza.E arrivato il momento giusto per fare esperienze al estero ,magari in Australia.Sapete indirizzarmi ,nei ristoratori ITALIANI ,per avere agganci giusti.Grazie.

  • giuseppe

    bnsera, sono giuseppe 54anni, avrei il desiderio di lavorare all’estero, nn l’europa.so fare bene il camionistacon 4000.000 milioni di km sulle spalle, mi adatterei a qualsiasi lavoro,qua in italia nn voglio più stare. grazie

  • Salvatore

    Sono interessato alla risposta che hai dato al commento di luka del “agosto 1, 2010 alle 3:45 pm”.
    Io non so fare il gelatiere ma ho lavorato in Germania in una gelateria solo al banco ed in sala.
    Dopo qualche mese sono ritornato in Italia perchè avevo vinto un concorso pubblico.
    E’ rimasto un sogno nel cassetto, quello di aprire una gelateria oppure un panificio all’estero. Ho 46 anni e tanta voglia di fare, la mia famiglia mi seguirebbe ovunque.
    L’Australia è uno dei paesi che più mi affascinano. Potresti darmi qualche consiglio anche a me?
    Ciao, Salvatore.

  • masssimo

    ciao a tutti, forse in questo sito qualcuno mi può aiutare io vorrei scappare via dal’italia ho 40 anni e 20 anni di esperienza nell’edilizia precisamente come pittore e cartongessista non parlo nessuna lingua straniera e qualunque posto nel mondo mi va bene
    per piacere qualcuno mi aiutiiiiiiiiiiiiiiiiii

  • http://luca75 luca

    ciao per uno che non ha titolo di studio o mestiere,e difficile secondo te trovar lavoro in australia???

  • Mark

    salve a tutti, io ho solo la licenza di scuola media e sono disoccupato. non so cosa fare… son mesi che cerco qualcosa in rete ma di serio niente, solo stupidaggini tipo catene di sant’antonio e robaccia simili.

    cosa posso fare? possibile che non esista un lavoro a distanza (in rete) davvero serio e sicuro? non pretendo cifre da capogiri, ma almeno sui 1000€ mensili, se poi ci si arriva a qualcosa di più ancor meglio.

    potete aiutarmi? sono mezzo disperato. :(

    grazie

  • http://www.nelcuoredeisapori.blogspot.com nel cuore dei sapori

    Per Aldo Mencaraglia:
    Grazie per la tua visita sul mio blog. Son stata molto contenta di aver vinto in un giveaway il tuo libro che è davvero molto interessante. Complimenti !

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    @nel cuore dei sapori una visita nel tuo sito mi ha fatto venire molta fame :-)

  • Paola

    Mi servono consigli: ce l’avete qualche idea per una neo mamma che vuole scappare dall’Italia (e ama viaggiare) ma non può perchè il padre della bimba non mi permette di espatriare o allontanarmi oltre un certo n. di km perchè vuole la figlia a portata di mano?
    So l’inglese perché ho vissuto alcuni mesi in Inghilterra, poche parole di tedesco, ho un diploma inutile in grafica e fotografia, sogno la Norvegia per l’apertura mentale nei confronti delle donne. Lavoravo come macchinista sulle seggiovie ed ho attitudini “maschili” (patente C, manualità artigianali come imbianchina o falegnameria…) ma in Italia, specie come neo mamma, non ho più speranze: posso solo pare la cameriera ai piani o farmi sottopagare in fabbrica…
    Grazie!

  • Lory

    @ ALDO MENCARAGLIA: Buonasera, sono una ragazza di 23 anni, laureata oggi in Economia, Finanza e Diritto per la Gestione d’Impresa (triennale), voto 86/110. Ho già iniziato a frequentare la magistrale in Economia Aziendale, ma vorrei uscire con una votazione più alta. Ho già fatto l’erasmus ed è stata la conferma di quanto desideri fare esperienze all’estero, soprattutto in ambito lavorativo e non solo di studio. Ciò che mi frena è: 1) la paura di ritardare alla magistrale; 2) avere una votazione bassa, anche se è una triennale, non offre molte possibilità di lavoro o stages.
    Premetto che sono madrelingua inglese e ho fatto l’erasmus in Spagna…Ho provato ad inviare il mio curriculum ma con nessun riscontro (anche perchè non ho fatto molti lavoretti in questi anni). Cosa mi consiglia?
    Il mio sogno sarebbe quello di andare nel sud america…ma anche il resto del mondo mi incuriosisce e l’Italia inizia a starmi un po’ stretta.
    Sperando in una sua risposta…la ringrazio…

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    @Lory 2) effettivamente un voto più o meno basso limita un po’ le opportunità però,una volta trovato il primo lavoro,l’importanza del voto di laurea diminuisce parecchio perché diventa più importante cosa maturi come esperienza lavorativa. Poi,quel che è fatto è fatto, inutile preoccuparsi del voto a meno che…

    1) puoi impegnarti ad ottenere un voto migliore alla magistrale ed intanto iniziare ad esplorare possibilita’ lavorative e destinazioni per partire alla carica una volta finiti gli studi

    3) cerca di ridurre la gamma di Paesi sui quali vuoi puntare altrimenti ti perdi nella marea di ‘potenziali’ opportunita’,concentrati su un numero minore di opzioni.

    In bocca al lupo

    Aldo

  • Lory

    Ti ringrazio molto per la risposta e per i consigli… Cercherò di ridurre la gamma dei Paesi anche se sarà moooolto difficile… :) ho l’imbarazzo della scelta. Per iniziare ad esplorare intendi fare qualche stage all’estero? Oppure effettuare una ricerca sulle proposte di lavoro in quel Paese?

  • Fab

    L’ho letta questa guida e devo dire che non mi è piaciuta per niente!! Consigli generici e per il prezzo del libro ( anzi addirittura è un ebook!!) cari e amari!!

    Una totale delusione!!

    Rating: NOT BUY!!

    Moooolto meglio il libro di Tim Ferriss, non c’è paragone e costa anche 10 euro in meno!!

    Saluti.

    Fab

  • MUSIC88

    @ALDO MENCARAGLIA = Salve sono un ragazzo di 23 anni. A differenza però, degli utenti che possiedono una laurea io ho uno sciocco diploma ma vorrei molto andarmene dall’Italia in cerca di condizioni migliori consapevole però che la crisi sia mondiale. Cosa mi suggerisce lei per poter affrontare il viaggio rivoluzionario della mia vita abbandonando un sistema sociale ormai pessimo? Sono anche consapevole che il lavoro in ITALIA specialmente al sud è inesistente e ho lavorato tante volte in lavori manuali applicandomi spesso.
    Non avendo però un titolo di valore elevato quale la laurea vorrei però riuscir nel mio intento a sistemarmi in un PAESE EUROPEO che possa accogliermi possa sostenermi in una burocrazia MIGLIORE ed efficiente rispetto a quella italiana.
    Aspetto sua risposta e le auguro un buon anno. La mia domanda è generica..ma ho questo dubbio da 1 anno in quanto ho sofferto tantissimo sotto ogni aspetto e vorrei cambiare modo di vivere. Ho sofferto in ogni cosa guardi ogni ambito professionale, etico, sentimentale e ne ho abbastanza dell’ITALIA stessa. MIo sogno è radunare quanto piu denaro possibile e andarmene da questa situazione infernale ma il problema è dove? Se i giovani non vengono aiutati e incentivati nella loro crescita lavorativa, professionale??! Spero nel suo ausilio cosi possa chiarirmi le idee e possa aiutarmi nel progetto cui vorrei fare. Io sono anche designer ma svolgo altre attività informatiche poichè è mio interesse..ma non accetto lo sfruttamento e altre piaghe che affliggono noi giovani da ANNI!
    Tanti auguri..attendo sua risposta

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    @MUSIC88 che lingua/e straniera parli?

  • F Fontanarosa Foscolo

    Sono stata in Svezia per le vacanze estive.
    Tutte le autiste di filobus e tir erano donne!
    Se ti piacciono i Pesi Scandinavi, perché non tenti di fare la domanda per un simile posto di lavoro?

  • London2006

    Ciao aldo mi choimo fabio e ho 31 anni,io ho esperienza nei cantieri,ho lavorato in fabbrica,e ho fatto anche il barista. E per la prima volta ho seri problemi a trovare un lavoro e questo mi fa male,ed e’ per questo che sto pensando di emigrare con mia moglie,a dire il vero e’ gia’ da un po’ che ci penso,mi adatto molto facilmente negli altri paesi,l’unico problema e’ che parlo abbastanza bene solo lo spagnolo di tutto il resto spizzico qualche parola ed ho solo la licenza media…cosa mi consigli,o meglio…dove mi consiglieresti di trasferirmi. A cmq tra poco vado a scuola di inglese e francese soprattutto per questo motivo. Ciao aldo grazie.

  • fabio

    Ciao aldo mi chiamo fabio e ho 31 anni,io ho esperienza nei cantieri,ho lavorato in fabbrica,e ho fatto anche il barista. E per la prima volta ho seri problemi a trovare un lavoro e questo mi fa male,ed e’ per questo che sto pensando di emigrare con mia moglie,a dire il vero e’ gia’ da un po’ che ci penso,mi adatto molto facilmente negli altri paesi,l’unico problema e’ che parlo abbastanza bene solo lo spagnolo di tutto il resto spizzico qualche parola ed ho solo la licenza media…cosa mi consigli,o meglio…dove mi consiglieresti di trasferirmi. A cmq tra poco vado a scuola di inglese e francese soprattutto per questo motivo. Ciao aldo grazie.

  • http://www.italiansinfuga.com Aldo Mencaraglia

    Ciao Fabio

    se conosci lo spagnolo magari l’America Latina (in Spagna la situazione lavorativa e’ peggio che in Italia, soprattutto per i giovani).

    La Colombia sta crescendo http://www.italiansinfuga.com/category/colombia/

  • fabio

    Ciao aldo,si e’ vero in colombia l’economia sta crescendo molto ma che io ricordi rimane pur sempre un paese con un alto tasso di delinquenza,come il venezuela ripeto sempre che sia ancora cosi…e credo che per un bambino cresce in questi posti non sarebbe l’ideale.

  • Pietro

    @Aldo Mencaraglia

    Salve sono un ragazzo di 30 anni.. vivo a Palermo , ma purtroppo sono in prossimità di essere disoccupato, società per cui lavoro messa in liquidazione.
    Non ti scriverei se non ne avessi veramente il bisogno , so anche che ogni giorno ricevi un milione di richieste sos lavoro, ma ti prego di considerare anche la mia…per lo meno dagli un occhiata.
    Ho sempre lavorato come cuoco (aiuto a buion livelli) e per una società informatica per 6 anni, mi sono dato sempre da fere. Restere fermo adesso mi fa un pò paura.
    Puoi aiutarmi a trovare lavoro all’estero?? ristoranti italiani sarebbero il massimo… ma sono disponibile anche per altro. Parlo francese , ma credimi se ce ne fosse il bisogno andrei anche a farmi un corso d’inglese pur di lavorare… TI PREGO SE PUOI AIUTAMI !!

    Ciao Pietro Accardi

  • Margherita Pallottino

    Ciao Aldo,
    altra italian in fuga e anche io blogger. appartengo ad una curiosa comunità di professori universitari fuggiti a Tozeur, in Tunisia, al confine con l’Algeria. Manca l’africa da te…
    Nel sito non trovo il tuo contatto, vorrei mandarti anche io la mia esperienza. Se mi mandi un email ti spiego meglio, il contatto lo trovi sul blog NATURALTINA.BLOGSPOT.COM MENU REDAZIONE

    Grazie Mergherita

  • Peocampa

    ciao, mi chiamo angelo
    sono esperto di impianti industriale
    sono esperto di idraulico
    esperto di tubista
    esperienza nel settore di impianti di gas, butano ecc….
    voglio andare via dall’italia…
    ho 56 anni

  • Patrizia Lucibello

    ciao a tutti,
    sono una docente di matematica di 52 anni , di ruolo ormai da una vita, che insegna in un istituto industriale.Ho anche conseguito la certificazione TKT, superato il concorso nel MAE per insegnamento all’estero in lingua inglese,ho tanto viaggiato e vorrei andare ad insegnare in qualsiasi paese dove si parla la lingua inglese.Chi può aiutarmi?


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube