Guida per vivere e lavorare ovunque voi scegliate

  • Sharebar

Aggiornamento: La Guida non è più in vendita.

 

Aggiornamento: con il consenso dell’autrice, ho tradotto in Italiano ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate‘ per renderla più accessibile a tutti i lettori di Italiansinfuga!

Questa è la mia recensione di ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate’ di Lea Woodward.

Ho acquistato e letto da cima a fondo la Guida, distribuita elettronicamente in formato pdf, e vorrei condividere con voi le mie impressioni ed i miei pareri.

La Guida illustra tutto ciò che dovete sapere per iniziare a vivere un ‘location independent lifestyle’, uno stile di vita svincolato da una località e dimora fissa facendo uso delle potenzialità di internet.

Lea Woodward introduce il concetto con queste parole “come si chiama qualcuno che ha indirizzi di recapito postale a Miami, nell’Oregon e nel Regno Unito, può essere contattato su numeri di telefono britannici, australiani e statunitensi ma fa fatica a rispondere alla domanda “Dove vivi?” ?

La risposta è ‘location independent’! E come è possibile rispondere alla domanda quando durante gli ultimi 2 anni hai vissuto e gestito il tuo business da Panama, Buenos Aires, Toronto, Grenada, Dubai, il Sud Africa, Hong Kong e la Thailandia?”

Ecco un messaggio di saluti da parte di Lea per i lettori di Italiansinfuga!

Chi è Aldo Mencaraglia?Partito dall’Italia a 19 anni, Aldo Mencaraglia ha trascorso gli ultimi due decenni lavorando prima in Inghilterra poi in Cina e Taiwan e dal 2002 vive in Australia.• Nato a Genova e cresciuto in provincia di Cuneo.
• Padre italiano, madre australiana.
• Laureato all’Università di Brighton e al Politecnico di Torino.
• Emigrato definitivamente nel 1993, ha lavorato per aziende multinazionali come Ferrero UK e Tesco.
• Dopo una parentesi in China e Taiwan, emigrato in Australia dove risiede a Melbourne dal 2002.
• Ha creato Italiansinfuga nel 2008
• Nel 2011 ha deciso di dedicarsi a tempo pieno ad Italiansinfuga.
• Ha scritto ‘E’ facile cambiare vita se sai come farlo’, un libro ispirato dal blog e pubblicato dalla casa editrice BUR.

Dicono di Aldo Mencaraglia

In 82 pagine molto ben redatte,  la Guida vi spiega:

  • Come è cominciata la vita di ‘location independent’ per Lea ed il marito Jonathan, la loro storia
  • Come hanno progettato il cambiamento
  • Il primo anno della loro vita da nomadi digitali e le lezioni che hanno imparato
  • Com’è lo stile di vita ‘location independent’, veramente….
  • Come progettare la vostra vita di nomade
  • Siete pronti per iniziare il cambiamento? Mentalmente, tecnologicamente, imprenditorialmente.
  • Questione soldi, il costo della vita all’estero in base alla loro esperienza
  • Un business ‘location independent’, le attività che si possono creare e gestire usando internet da ovunque al mondo e gli strumenti che vi possono aiutare
  • Diventare vagabondo, dove andare e come scegliere la vostra destinazione
  • Partire da casa, tutto ciò che dovete fare per organizzare la partenza
  • Pianificare per emergenze, non si sa mai….

Certo la Guida non è per tutti. Vorrei evitarvi l’acquisto se non siete nella migliore posizione per trarre beneficio dai contenuti della stessa e vi elenco di seguito le caratteristiche che, secondo me, dovrebbero trasformarvi in acquirenti o no.

Chi trarrà beneficio dalla Guida ‘X Marks the Spot’:

  • chi vuole crearsi un futuro independente, per sè e per la famiglia, presente e futura
  • chi vuole vedere il mondo
  • chi ambisce a diventare un nomade digitale ma ha bisogno di qualcuno che mostri la via
  • chi vuole emigrare ma non sa dove e come

Chi NON trarrà beneficio dalla Guida ‘X Marks the Spot’:

  • chi ha ‘bisogno’ del posto fisso
  • chi non ha molto spirito di avventura
  • chi è molto legato alla vita in Italia, alla famiglia, agli amici
  • chi non ha molto interesse riguardo le potenzialità offerte da internet

Detto ciò la Guida ha secondo me molti pregi ed anche alcuni difetti:

Pregi:

 

  • basata sull’esperienza personale di veri nomadi digitali non di chi parla ma non passa ai fatti
  • ben strutturata con una serie logica dei passi da fare
  • tantissime informazioni, link a risorse e numeri per darvi un’idea della realtà di vita di un nomade digitale
  • costa poco per quello che ne ricavate dalla lettura

 

 

Difetti:

 

  • la prospettiva di una madrelingua Inglese può fornire un falso senso di sicurezza a chi parla solo l’Italiano in quanto le potenzialità di creare un business su internet in Inglese sono molto maggiori rispetto all’Italiano
  • il confronto favorevole tra il costo della vita in Inghilterra, patria dell’autrice, e le destinazioni visitate non vale altrettanto per il costo della vita dell’Italiano medio.

 

 

Acquistate la Guida ‘X Marks The Spot – La Guida Indispensabile per Vivere e Lavorare Dovunque Voi Scegliate’ IN ITALIANO.

Lea Woodward è stata intervistata da:

Voglio chiarire che quando acquistate la Guida, io guadagno alcuni Euro in commissione.

 

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Anonimo

    ciao a tutti mi chiamo francesco ed ho 56 anni,sono a londra dal mese di ottobre 2011,purtroppo lavorando con gli italiani non ho imparato l’inglese,sono esperto in impianti elettrici di civile abitazione,la ditta per cui lavoravo non ha più lavoro e non conoscendo l’inglese non riesco a lavorare altrove,vorrei andare in svizzera nel canton con mia mogle,ma secondo voi avrei la possibilità di trovare lavoro in quel sito?mi piacerebbe tanto anche perchè francamente a londra la vita è molto cara oltre che molto caotica,spero tanto di non essere troppo vecchio per lavorare in italia non voglio stare grazie


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube