Cambi all’immigrazione in Australia

  • Sharebar

La politica immigratoria dell’Australia verrà cambiata a causa di dubbi sulla sua capacità di soddisfare gli interessi a lungo termine della nazione.

Chris Evans, Ministro per l’Immigrazione, ha comunicato al quotidiano The Age che il governo federale ha approvato lo sviluppo di un piano migratorio a medio-lungo termine (5-10 anni). Questo detterebbe il tipo di immigrati dei quali ha bisogno l’Australia, dove dovrebbero andare a vivere e i conseguenti fabbisogni di case, trasporto, acqua ed altre risorse necessarie per mantenere i nuovi arrivati.

Le ultime statistiche rivelano che nel 2008-09 gli immigrati permanenti sono stati 171, 318. Includendo i rifugiati umanitari e i Neozelandesi, 232,598 persone si sono stabilite in modo permanente in Australia nell’ultimo anno, una crescita del 12,8 per cento sul record dell’anno precedente.

A ciò vanno aggiunti però più di 650 mila emigrati temporanei con diritto di lavoro arrivati in Australia nell’ultimo anno (11 per cento in più rispetto all’anno precedente). Questo incremento è dovuto in modo particolare agli studenti stranieri (320 mila) ed ai titolari di visto vacanza-lavoro (154 mila).

Il numero di titolari del visto 457 (visto temporaneo per lavoratori con qualifiche richieste dall’Australia e sponsorizzati da datori di lavoro) è invece sceso fino 101 mila, 9 per cento.

Il numero di emigrati temporanei con diritto di lavoro sta creando un problema nel senso che non necessariamente questi lavoratori hanno le qualifiche e caratteristiche volute dall’Australia per sopperire ai fabbisogni a lungo termine della nazione.

Il senatore Evans ha ribadito che l’immigrazione verrà ancora usata dall’Australia come serbatoio per sopperire alle lacune di manodopera. La futura selezione però verrà fatta rispondendo in modo maggiore alle esigenze dei datori di lavoro piuttosto che rispondere ai desideri degli aspiranti emigranti.

In pratica ciò significa cercare giovani di qualità che sappiano rispondere con specificità alle richieste del mercato del lavoro.

Post con temi simili

Otto motivi per emigrare in Australia

Guida ‘Vivere e lavorare in Australia’

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Stefano

    Cavolo:( devo dire che questa notizia un po mi preoccupa infatti stò aspettando di laurearmi per trasferirmi in Australia d ottobre 2010. Per quanto riguarda il visto skilled, è complicato da ottenere? IO mi sto laureando i biotecnologie e…attribuiscono 50 punti in base al lavoro che potrei fare. Grazie. Ciao
    S.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube