SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Dieci motivi per emigrare e vivere in Messico

  • Sharebar

Mi scrive Giorgio, non li suo vero nome, dal Messico che ci fornisce gentilmente i suoi dieci motivi per emigrare e vivere in Messico.

Distanza dall’Italia

Se avete veramente desiderio di tagliare i ponti con l’Italia, mettere un oceano tra voi ed il vostro paese di origine potrebbe essere un buon inizio. Il Messico rappresenta una delle mete piú geograficamente, socialmente e spiritualmente distanti da tutto ció che avete conosciuto fino ad oggi. E non fatevi ingannare dalla vicinanza agli Stati Uniti, la frontiera é una barriera tangibile tra due culture agli antipodi.

Viaggio di sola andata

Capito come in Messico il ritmo della vita sia piú a misura d’uomo se escludiamo Ciudad de Mexíco), la prospettiva di tornare in Italia andrá via via scemando. Certo ci vuole un periodo di tempo per regolarizzarsi biologicamente sui temi del “no pasa nada” e del “mañana ‘manito, no te apresures”, ed indubbiamente nel mondo del lavoro e della vita di tutti i giorni vi costerá un po’ di fatica e forse qualche arrabbiatura, peró alla fine risulterá un modo di vivere estremamente meno stressate, che vi fará apprezzare cose delle quali neppure ricordavate piú l’esistenza.

Climi estremi

Una volta scelto con oculatezza, con cognizione di causa e anche con quel senso di fatalismo tipico dei messicani, dove vivere, potrete godere di un clima che, nella maggior parte dell’anno e nella maggior parte delle regioni, é meraviglioso: il sole ed il cielo azzuro rappresentano senza dubbi i due cardini dell’esperienza messicana della maggior parte degli emigrati. Per quanto mi riguarda, gli altipiani del centro del paese, nonostante il cambio climatico in corso, rappresentano un idillio difficilmente comparabile: né troppo caldo, né troppo freddo, e stagione delle pioggie accettabile in estate (nel senso che non é che piova tutti i giorni per tre mesi)… una delizia, insomma.

Le cittá
Ogni cittá in Messico é un mondo differente e tutto da scoprire. Le cittá sono di grandi dimensioni, prevalentemente, ovviamente di origini coloniali, con servizi sufficienti a tutte le necessitá, e zone commerciali modernissime. Per muoversi, il mezzo migliore é l’automobile, mentre la qualitá dei mezzi pubblici varia da cittá a cittá. Se escludiamo Ciudad de Mexíco, Guadalajara, Monterrey e le zone turistiche dello Yucatan, il taxi é un’alternativa valida e relativamente economica.

sombrero, messico!
Foto: Gret@Lorenz su Flickr

Il lavoro

Ció che piú salta all’occhio a noi italiani nel momento in cui arriviamo in Messico é la relativa facilitá, in termini di costi e burocrazia, con la quale si puó aprire un locale. Il lavoro informale, come lo chiamano qui, é una componente decisiva dell’economia messicana, ogni persona puó, addirittura, aprire la propria casa e vendere “comida”, sará ovviamente la sua bravura a fare da discriminante tra il successo o il fallimento dell’attivitá. Il fisco é molto meno pressante che in Italia, i controlli meno rigidi: é possibile aprire con poco e piano piano mettersi in regola…ve lo immaginate da noi?

Grandi distanze

Una delle cose che piú mi ha affascinato del Messico, sono i suoi spazi enormi e desolati, le sue autostrade quasi vuote: tra una grande cittá e l’altra, centinaia di chilometri di nulla, con tipici “pueblos” dove si puó comprare “comida” e artigiano tipici, e godere del Messico verace, delle storie e delle leggende delle varie popolazioni preispaniche.

Il peso e il salario

Il fatto che l’euro sia forte nei confronti del Messico, rende, per una persona che abbia messo da parte un discreto gruzzoletto in Italia, relativamente facile aprire un locale e sistemarsi tranquillamente: una rendita di un migliaio di euro puó garantire un livello di vita agiato e confortevole.
Il costo della vita é diffusamente basso, e potrete trovare livelli di prezzo estremamente differenti per i beni di prima necessitá: vi assicuro che nei mercatini si trova abbigliamento della stessa qualitá dei grandi centri commerciali, a prezzi che in Italia sarebbero assolutamente ridicoli.

Grandi contrasti

Il Messico é una terra di contrasti, senza ombra di dubbio, l’opulenza e la povertá piú totale possono andare a braccetto, si possono vedere una a fianco all’altra. Personalmente, e credo che sia un sentimento comune a molti europei, tutto ció ha dato una dimensione ed una visione differente rispetto alla vita, una prospettiva un po’ meno denaro-centrica della propria esistenza, a favore che invece realmente ha valore. Ma qui entriamo nel filosofico-intimista, e mi fermo…

La “comida”

La cucina messicana é di una varietá e complessitá straordinaria, ed i messicani vivono letteralmente per mangiare: tacos, quesadillas, carne asada, fajitas, corundas, chorizo, qualsiasi cosa ha un sapore davvero incredibile; vale la pena, quando vi sarete fatti le ossa, andare nei localini e non nei ristoranti, a provare la comida tradizionale fatta dalle mani delle mamme e delle nonne messicane, stando attenti soprattutto ai peperoncini (chiles) ed alle salse, sempre presenti a contorno dei piatti: il livello della piccantezza deve essere chiesto al ristoratore, prima di lanciarsi, perché certe salse, a base ad esempio di “chile abanero”, necessitano di uno stomaco davvero forte!

La gente

La gente é cordiale, gentile, ma scoprirete che il popolo messicano é un popolo fiero, amante della propria patria e geloso dei propri costumi. Amano lo straniero (devo dire a noi Italiani in particolare), il quale peró deve essere rispettoso e non dimenticarsi mai di essere a casa di altri: una buona regola che vale dovunque.
Lo sport nazionale é ovviamente il calcio, il fútbol, come lo chiamano loro, e questo ci mette in una posizione relativamente privilegiata, visto che, come ricordo sempre ai miei amici messicani, noi per il momento siamo ancora campioni del mondo!

Grazie Giorgio!

Commenta su Facebook

commenti


Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • Pingback: Dieci motivi per NON emigrare in Messico | italiansinfuga

  • wolfango

    Ciao Giorgio, ho letto con interesse il tuo pensiero sul Messico, avrei intenzione di trasferirmi in Baja California, mare di Cortez, li i prezzi sono nella norma messicana o, visto il turismo tutto costa più caro ? Ho guardato in internet le agenzie immobiliari, propongono belle casa sui 350000.00 US$ !! Per i pensionati ci vogliono permessi di soggiorno o è facile installarsi ? A livello delinquenza come la mettiamo ?

    Grazie

    Wolfango

  • simone

    ciao sono simone e ho una gran voglia diandare a vivere in mexico.
    E per vivere aprire un locale (ristorante,o una cantina) è molto difficile per la burocrazia, quali permessi ci vogliono, e la criminalità come è messa.
    Se potete crivetemi grazie simone

  • liviana

    anche io come tanti stò cercando il mio posto nel mondo per ritirarmi dopo una vita di lavoro e vivere come tu affermi in un Messico senza stress, ho cercato altre soluzioni ma ci sono sempre dei vincoli onerosi per acquistare una casa e viverci nel tempo indeterminato,sono sempre andata per le mie vacanze verso est, una sola volta sono stata per 3 giorni a Cancun e niente di più, dovrei forse venire e dare una occhiata per rendermi conto però mi piacerebbe già avere delle indicazioni per non perdere tempo, io amo il mare e anche la gente perciò dovrebbe essere un posto non lontano dal centro abitato, un’altra cosa che mi ha fatto sempre recedere nel fare vacanze li, sono questi uragani che distruggono tutto. Mi puoi aiutare? grazie ancora liviana

  • tex

    mia moglie è messicana , dice che non è proprio cosi…. anche a me piacerebbe vivere in messico …. chi ha ragione???

  • Damiano

    io sono un ragazzo di 25anni e ho sempre amato queste terre…..io vorrei trasferirmi in mexico precisamente a Pachuca Hidalgo xke ho conosciuto una ragazza e fino ad ora ci sentiamo tramite pc….ma nn posso fare questa vita ho un po di paura a langiarmi in questa avventura….perche vorrei andare la e lavorare ma non penso che sia cosi facile…..io faccio il cuoco…….ma ho tanti dubbi riguardo ad andare la….aiutatemi tutto quello ke ce da sapere ditemelo perfavore

  • fabio

    ca sono fabio anchio ho voglia di andarmene in mexico,spero presto xchè sono già 5 anni, e vorrei trasferirmi la prossima pimavera

  • santina

    mi piacerebbe tanto visitare il messico e il tuarticolo è affascinante ciao .

  • Lidia

    sono una persona di 53 anni circa e in vista della pensione vorrei andare a fare una prova x vivere in messico …del quale ho sentito tanto parlare bene…


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube