Usare i social media per fare carriera all’estero

  • Sharebar

Senza dubbio il mondo del lavoro è cambiato negli ultimi anni con l’avvento di internet. Questo è vero soprattutto nel mondo anglosassone dove viene generata la maggior parte dell’innovazione informatica.

Per quello che riguarda fare carriera all’estero, l’uso dei social media è diventato fondamentale. Professionisti giovani devono utilizzare le loro abilità di network su internet per dimostrare il proprio talento attraverso nuove piattaforme. Questo è il momento giusto per creare una rete di contatti significativi ed utilizzare quelli già esistenti per avanzare la propria carriera.

Questo è vero sia che siate alla ricerca di un lavoro oggi o sia che vogliate ampliare il vostro network, il numero di persone che conoscete, al fine di massimizzare le probabilità di trovare un lavoro quando ne avrete bisogno.

Innanzitutto, e questo non ha strettamente a che fare con i social media, controllate su Google cosa si trova se cercate il vostro nome e cognome. Datori di lavoro all’estero vi cercheranno subito e dovete quindi fare in modo che i  risultati in cima alla pagina di risultati siano relativi a pagine web che vi presentino in una luce positiva.

Questo è molto più facile se create un blog personale,  usando il vostro nome e scrivete dell’area lavorativa che vi interessa. Il fatto che scriviate nel vostro tempo libero, per poca o nessuna ricompensa, dimostrerà una passione che vi metterà subito tra i candidati al posto di lavoro al quale ambite.

Il passo successivo è quello di usare i social media per pubblicizzare il vostro blog o comunque ampliare il vostro network di persone che conoscete nell’ambito del settore nel quale vi interessa fare carriera all’estero.

In primo luogo, create un profilo su Linkedin. Questo sito è espressamente dedicato a collegare professionisti di tutto il mondo ed si concentra sulla carriera e sul mondo del lavoro, tralasciando gli aspetti più frivoli di altri siti di social media.

Nel vostro profilo elencate la vostra carriera fino ad ora, non importa quanto sia corta, e in cosa siete specializzati.

Dopo aver creato il vostro profilo, Linkedin vi darà la possibilità di cercare persone già registrate usando i contatti che avete nella vosta rubrica e-mail. In poco tempo dovreste essere in grado di avere un discreto numero di contatti su Linkedin, dopodichè si tratterà di aggiungere contatti con pazienza, ogni volta che conoscete qualcuno, sia in persona che virtualmente.

Facebook è forse il caso più famoso, per il momento, di social media.

Il consiglio che darei a riguardo di Facebook, e di tutti gli altri siti di social media, è di fare attenzione a quello che si pubblica. Mettere come foto del profilo una foto di voi che trangugiate da una bottiglia di vino non vi presenterà nella luce migliore al prospettivo datore di lavoro.

Fate attenzione inoltre ai commenti che fate e a cosa scrivete. Mantenete sempre un comportamento serio e professionale e ricordatevi che quello che può sembrare innocuo ad un Italiano non necessariamente viene compreso in modo simile da uno straniero.

Utilizzate Facebook per unirvi a gruppi nel settore che vi interessa,partecipate alle discussioni e fate amicizia con quanti potete, ampliando il vostro network internazionale di contatti.

Recentemente Twitter è diventato alla moda. Anche se funziona in modo un pò diverso, fornisce anch’esso la possibilità di collegarvi con potenziali datori di lavoro e colleghi. Twitter è un sito di microblogging accessibile da computer o telefonino. In pratica potete postare messagi con un massimo di 140 caratteri aggiornando i vostri amici su cosa state facendo, su siti interessanti che avete trovato e tant’altro. Anche per Twitter dovete fare attenzione a cosa scrivete e come vi presentate ma il bello è il numero di amici che possono ricevere i vostri aggiornamenti è illimitato. Come su Facebook, cercate le figure all’estero con le quali volete collegarvi. Seguendole quotidianamente riuscirete a capire meglio i loro interessi e come potete esser loro utili, aumentando le probabilità di ampliare il vostro network e di trovare lavoro all’estero.

L’Examiner di Kansas City ci dà consigli su come usare in modo efficace i social media per fare carriera all’estero:

  • come già detto, presentate sempre un’immagine professionale e seria
  • usate la fiducia come metodo di comunicazione. Gli altri vogliono comunicare con una persona non un profilo.
  • create un blog dedicato alla vostra professione o ai vostri obiettivi di carriera all’estero. Se esiste un trend nel vostro settore, scrivetene e spiegatelo agli altri. Se c’è un problema, offrite una soluzione.
  • Collegatevi con le autorità nel vostro settore, fornendo loro preziosi links a informazione utile.
  • Condividete quello che imparate nel vostro settore con il vostro nuovo circolo di amici sui social media. E’ più probabile che il vostro prossimo lavoro arrivi dai social media che da un annuncio di lavoro tradizionale.

In sostanza, i social media distruggono barriere tra voi ed i vostri prossimi datori di lavoro all’estero e creano nuove opportunità per giovani professionisti italiani di creare un network di contatti all’estero. Sapere come usare i social media è fondamentale al giorno d’oggi per fare carriera all’estero. In pratica è pubblicità gratis per la propria ‘brand’ personale.

Considerate tutti gli strumenti digitali – blog, podcasts e profili di social networking – come parte di un’identità online ed un modo attraverso il quale sconosciuti si conoscono.

Sfruttate uno o più di questi strumenti di social media per presentare un’immagine positiva ed avanzare una posizione consona con le vostre ambizioni.

Commenta su Facebook

commenti






x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube