Il Canada ha ancora bisogno di contabili dall’estero

  • Sharebar

Secondo il Globe and Mail, il Canada ha ancora bisogno di contabili con esperienza dall’estero nonostante la crisi economica stia causando licenziamenti in altri settori.

Emerald Lake Yoho N.P. Canada

Il signor Leebosh, un senior manager presso Egan LLP, azienda di avvocati specializzati nelle leggi sull’immigrazione, offre assistenza a ditte di contabilità canadesi per trovare personale all’estero e facilitare la loro migrazione verso il Canada.

Dice “negli ultimi dieci anni c’è stata una carenza di contabili in Canada che la nazione non è stata in grado di colmare”

La professione di contabile è una delle 38 elencate da Immigration Canada come richiesta per il futuro prossimo.

La più grande difficoltà per Leebosh è la lentezza del sistema di immigrazione canadese che risulta in un lasso di tempo per ottenere la residenza permanente di 12 mesi. Inoltre c’è la nota difficoltà da parte del Canada nell’elargire permessi di lavoro a tempo breve per colmare lacune in modo immediato.

“Cosa sta succedendo adesso è che il governo sta facendo il possibile per garantire che posti di lavoro vengano offerti a Canadesi prima che a stranieri”

Ma di Canadesi con qualifiche non ce n’è a sufficienza.

“I nostri clienti identificano i loro bisogni per il settore contabile ed una volta identificati non possono aspettare 12 mesi per soddisfarli” dice Leebosh.

“Così cerchiamo di ottenere permessi di lavoro a breve termine. Sarebbe sbagliato dire che i permessi non esistono ma sono sicuramente difficili da ottenere.”

Fiona Macfarlane dice che il 25 per cento del personale della Ernst & Young in Canada sono professionisti qualificati immigrati in Canada dall’estero. Originaria del Sud Africa, emigrò nel 1987. Dopo una iniziale difficoltà nel trovare lavoro, la Macfarlane è diventata il Chief Operating Officer della divisione fiscale, un business da 3 miliardi di dollari.

“Ad una conferenza sulle tasse recentemente erano presenti tutte le persone che lavorano per la divisione e abbiamo dato loro il benvenuto nello loro madre lingua. Ci siamo dovuti fermare a 15 lingue perchè non avevamo abbastanza tempo. Era fantastico e commovente” dice.

“Gli immigrati offrono il vantaggio di capire la mentalità dei nostri clienti che non sono più basati nel Nord America come una volta. Oggi abbiamo clienti che hanno i quartieri generali a Dubai o in Cina, ad esempio”

La Macfarlane dice che Ernst & Young si sforza di offrire programmi per assistere gli immigrati.

“Dipendiamo dagli immigrati per la nostra crescita economica. Cerchiamo di creare pari opportunità. Abbiamo un programma di addestramento chiamato ‘Avere successo in Canada’, abbiamo programmi che mirano a capire altre culture. Una volta capito che esistono differenze e capiti i propri pregiudizi, è molto più facile capire cosa l’altra persona sta dicendo e aiutarli ad avere successo.”

Tim Forristal, il vice-presidente dell’istruzione al Canadian Institute of Chartered Accountants, dice che datori di lavoro canadesi vogliono essere in grado di assumere contabili stranieri con fiducia. “Il Canada è alla ricerca di parecchi contabili e la nostra missione è quella di creare metodi di qualità per valutare le qualifiche di contabili stranieri”.

Insomma se sei un contabile italiano e vuoi emigrare in verso il Canada ed alcune delle citta più vivibili del mondo, ti stanno aspettando!

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • Flavio

    Buongiorno mi chiamo Flavio Zapponi, ho 40 anni e sono di Torino. Lavoro da 18 anni presso la banca IntesaSanpaolo, sono laureato in Scienze Politiche Ind. Internazionale; di recente ho conseguito un Master in Marketing e Comunicazione presso la Facoltà di Economia di Torino (gennaio 2006 – luglio 2007) e un altro Master in Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane frequentato a Milano (gennaio 2010 – giugno 2010). Vorrei sapere se il Canada ricerca profili professionali come il mio (mi sono occupato di contabilità, finanziamenti a MLT, titoli etc.). Sono seriamente intenzionato a venire in Canada in quanto l’Italia sta togliendo a tutti gli italiani speranze e opportunità. Mi piacerebbe essere contattato per avere la possibilità di scambiare opinioni ed esperienze. Flavio: 346 /622 99 57 f.zapponiògmail.com. Grazie e buona serata.


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube