Classifica mondiale nazioni più pacifiche

World Nomads Assicurazione Viaggi

Vision of Humanity ha appena pubblicato il Global Peace Index, la classifica mondiale delle nazioni più pacifiche.

L’edizione 2009 è la terza ed include 144 nazioni indipendenti. L’indice è basato su 23 misure, sia quantitative che qualitative, tipo il livello di spesa militare, la qualità dei rapporti con le nazioni vicine e il livello di rispetto dei diritti umani. Il Global Peace Index è calcolato dall’Economist Intelligence Unit.

Le nazioni in cima alla classifica sono caraterizzate da:

  • governi che funzionano
  • buoni rapporti con le nazioni vicine
  • bassi livelli di corruzione
  • alto tasso di scolarizzazione
  • libertà di stampa
  • rispetto per i diritti umani
  • i cittadini non considerano la propria cultura superiore alle altre
  • vi è un alto grado di tolleranza
  • i cittadini credono nella libertà di parola e nel rispetto dei diritti umani
  • i cittadini credono che interventi militari debbano essere limitati

C’è inoltre da notare l’effetto positivo di una buona posizione in classifica sull’economia di una nazione.

Per ogni 10 posti in più in classifica, il GDP sale di 3.100 dollari statunitensi per cittadino e il consumo di tutti i vari tipi di beni di consumo sale di conseguenza.

In pratica la classifica fornisce una graduatoria delle nazioni più rinomate a livello globale per quello che riguarda verso quale destinazione gli emigranti vogliono emigrare.
 
La Nuova Zelanda è al top della classifica del 2009, seguita da Danimarca, Norvegia, Islanda, Austria, Svezia, Giappone, Canada, Finlandia e Slovenia.

Insomma le nazioni nordiche la fanno da padrone nella Top 10 come in tante altre classifiche della qualità della vita a livello mondiale.

Per quello che riguarda le ultime in classifica non ci sono sorprese. L’Irak, l’Afghanistan, la Somalia, Israele e il Sudan sono le nazioni meno pacifiche al mondo. 

E dove sono le altre nazioni delle quali spesso scriviamo su italiansinfuga.com?

L’Irlanda è al dodicesimo posto; il Belgio al quindicesimo; la Germania al sedicesimo; l’Australia al diciannovesimo; l’Olanda al ventidueesimo; la Spagna al ventottesimo; la Francia al trentesimo; il Regno Unito al trentacinquesimo; gli Stati Uniti all’ottantareesimo posto.

E l’Italia? Si piazza al trenteseiesimo posto, giusto dietro il Regno Unito, scivolando dal ventottesimo posto del 2008. Pur essendo valutata positivamente su un gran numero di misure, l’Italia scivola per quel che riguarda la percezione della criminalità nella società (in pratica gli Italiani non si fidano dei loro connazionali), per il numero di agenti di polizia per capita e per la facilità con la quale si possono ottenere armi di piccolo taglio.

Se state pensando di emigrare, utilizzate la classifica e la cartina riprodotta di seguito per decidere sulla vostra destinazione!!

 

Mappa Global Peace Index

Mappa Global Peace Index

Se volete emigrare in Australia, vi consiglio la
Guida per emigrare in Australia

Seguitemi su Twitter, cercate il profilo ‘italiansinfuga’!

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta