Confronto Australia e Nuova Zelanda

  • Sharebar

Carlo mi ha chiesto di fare un confronto tra l’Australia e la Nuova Zelanda per quel che riguarda l’economia, il clima, le opportunità di lavoro e la trafila burocratica per ottenere un visto.

Premetto che la mia esperienza diretta della Nuova Zelanda è limitata ad una settimana di vacanza in giro per la South Island sei anni fa ed alcune visite di lavoro ad Auckland, la città più grande e motore dell’economia.

Vivendo in Australia ovviamente siamo a conoscenza di cosa succede in Nuova Zelanda visti i collegmaneti stretti che esistono tra le due nazioni ed il numero di neozelandesi che vivono in Australia.

Innanzitutto la cosa più importante da precisare è che l’Australia e la Nuova Zelanda sono due nazioni autonome e separate. Ad esempio, i visti per l’Australia sono validi per l’Australia soltanto e viceversa. L’Australia ha il dollaro australiano mentre la Nuova Zelanda ha il dollaro neozelandese. Insomma la Nuova Zelanda non è una provincia dell’Australia e vi consiglierei di non scherzarci al riguardo con i Neozelandesi! 

Anche se dall’Italia, Australia e Nuova Zelanda sono vicine di casa, ci vogliono minimo tre ore e mezzo di volo per andare da Melbourne o Sydney ad Auckland quindi la vicinanza è molto relativa.

Per quello che riguarda l’economia, Australia e Nuova Zelanda sono collegate strettamente. Tante aziende hanno una presenza ‘across the Tasman’, il Tasman è il mare che collega e separa le due nazioni.

Come tipo di economia si assomigliano abbastanza nel senso che i settori agricolo e turistico sono tra i motori trainanti e l’economia si basa parecchio sull’immigrazione soprattutto asiatica.

La Nuova Zelanda però è più piccola (quattro milioni di abitanti contro i ventuno dell’Australia) quindi l’economia è più fragile e la recessione attuale cominciò in Nuova Zelanda l’anno scorso.

Il clima è diversissimo. La Nuova Zelanda è costituita da due isole lunghe e sottili quindi il clima è molto più temperato dell’Australia, un continente enorme con un deserto nel bel mezzo. La temperatura raramente sale al di sopra dei 25 – 30 gradi e nella South Island nevica parecchio sui picchi delle Alpi neozelandesi mentre i ghiacciai scendono fino al mare.

Per quel che riguarda la facilità di ottenere un visto, è difficile da dirsi. L’Australia è una meta più ambita ma penso le probabilità di successo dipendano più dalle circostanze individuali che dalla facilità o meno di una nazione rispetto all’altra.

Riassumendo, la Nuova Zelanda è stupenda. Se volete andarvene il più lontano possibile dall’Italia è perfetta ma è un pò più rischiosa dal punto di vista economico e lavorativo e pure un pò più ‘provinciale’ (e questo non è necessariamente un difetto, anzi) dell’Australia.

Se volete emigrare in Australia, vi consiglio la guida

‘Vivere e Lavorare in Australia’
.

Per ricevere aggiornamenti di Italiansinfuga.com nella vostra casella postale elettronica,
Iscrivetevi alla newsletter di Italiansinfuga

Seguitemi su Twitter, cercate il profilo ‘italiansinfuga’!

Commenta su Facebook

commenti


non regalare soldi alle banche usa transferwise



  • http://explonet.blogspot.com Carlo

    Grazie Aldo, esauriente e convincente!
    Il mio prossimo grosso viaggio è programmato per il Canada (2010, ma ci sto già lavorando, quando faccio viaggi ‘importanti’ mi piace viverli intensamente e a mio modo, come è stato gli anni scorsi per l’Australia), ma molte persone continuano a dirmi “hai visitato la Nuova Zelanda? No? Devi assolutamente farlo!”

    Vedremo …


x

    Reset della password

    Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

    Facebook

    Google Plus

    YouTube