Dove vanno i cervelli italiani in fuga?

World Nomads Assicurazione Viaggi

Dove le università sono le migliori del mondo e premiano la meritocrazia!
È ciò che traspare da un campione delle oltre 2.000 risposte ad un appello di Repubblica.it che chiedeva ai ricercatori italiani fuggiti all’estero il perchè di tale scelta.

Senza presunzione di validità statistica, più di un terzo va nelle due nazioni in testa a tutte le graduatorie mondiali delle università: Inghilterra (25%) e USA (10%).

Un’altro 10% sceglie le altre nazioni di lingua inglese come l’Australia, l’Irlanda e la Nuova Zelanda.
Il blocco europeo vede la Francia accaparrarsi il 13% dei cervelli italiani in fuga mentre bene fanno pure la Spagna (9%), la Svizzera 7% seguita a ruota dalla Germania, Olanda, Belgio, Austria e Danimarca.

Ci sono poi i più avventurosi che riescono a trovare opportunità che l’università italiana non sa offrire in Nepal, Cina, Finlandia, Cile, Svezia, Giappone, Norvegia e Messico!

Insomma, l’emigrazione italiana tocca la maggior parte del globo e sembra, dai commenti, che sia a senso unico.

Risparmia quando trasferisci soldi all'estero

come risparmiare con il cambio valuta