Opposizione australiana vuole immigrazione ridotta del 25%

Secondo The Age, l’Opposizione al governo federale australiano ha richiesto che l’immigrazione sia tagliata immediatamente del 25% per aiutare l’Australia a superare la sfida presentata dalla crisi finanziaria e ridurre la pressione su citta’ e ambiente.
Sharman Stone, portavoce sull’immigrazione dell’Opposizione, sostiene che il numero di immigrati previsti per il 2008-09 deve scendere da 190.300 ai livelli del 2005-06, 142.930.
Secondo Stone, “con tutti gli indici riguardanti il mercato del lavoro negativi, il Governo deve smetter di tentennare e deve ridurre il programma di immigrazione urgentemente. A meno che gli immigrati abbiano gia’ datori di lavoro che richiedano abilita’ particolari, un aumento dell’immigrazione non fara’ che aumentare la pressione per i disoccupati.”
Il ministro per l’Immigrazione Chris Evans ha gia’ indicato che il livello di immigrazione per il prossimo anno fiscale è probabile sia più basso causa la crisi finanziaria globale. Ha detto inoltre che il livello di immigrazione relativo a quest’anno sara’ rivisto dopo la revisione della finanziaria, basata su nuove previsioni sui livelli di disoccupazione.


Commenta su Facebook

commenti

come risparmiare con il cambio valuta