SCRIVERE IL CV IN INGLESE

Come comprare una casa all’asta a Melbourne, Australia

  • Sharebar

Ho pensato che potrebbe interessarvi, se state pensando di emigrare a Melbourne in Australia, vedere come si compra una casa all’asta a Melbourne.

Comprare una casa all’asta è uno modi più comuni di comprare una casa in Australia. Un altro modo è la ‘private salè, vendita privata, più simile ai tradizionali metodi che esistono in Italia.

La popolarità della vendita all’asta è da collegarsi alla teoria che l’asta offre la procedura migliore per accontentare tutte le parti.

Cosa vedrete nel video è il culmine della procedura. Prima dell’asta i potenziali acquirenti avranno visitato la casa durante una sessione ‘open for inspection’ (apertura al pubblico) oltre ad avere esaminato il contratto di vendita.

All’ora designata i potenziali acquirenti e orde di curiosi, si riuniscono davanti alla casa, sulla strada, e il banditore inizia l’asta come vedrete nel video.

Per quelli che non hanno mai comprato una casa all’asta sono minuti molto emozionanti e difficili. Centinaia di migliaia di dollari, a volte milioni, cambiano di mano nello spazio di pochi minuti.

Una volta conclusa, il vincitore va nella casa e firma il contratto. Semplice!

Cosa ne pensate? Lasciatemi un comment!

Commenta su Facebook

commenti



Come superare il Colloquio di Lavoro in voli economici Assicurazione viaggi Impara le lingue con babbel

non regalare soldi alle banche usa transferwise

VOLI ECONOMICI




  • http://www.blogger.com/profile/14357524085622946370 Carlo

    S*P*E*T*T*A*C*O*L*A*R*E !

    Qui in Italia ci sono le aste delle case che arrivano dai fallimenti, ma non è niente di così ‘animato’, anzi, in certi casi avvengono a un computer all’interno di una sala.

    Il parlato così colorito del banditore mi risulta pressochè incomprensibile :-( penso di aver capito a malapena la cifra a cui viene chiusa l’asta (790.000 AUD?). Non è che magari ci dai la traduzione dei passaggi più divertenti?

    La cifra a cui viene venduta la casa (che se è quella che si vede di scorcio all’inizio e che si può vedere qui è sì di grosse dimensioni, ma non mi pare nè ben tenuta, nè recente, e apparentemente di legno) mi sembra enorme, in compenso l’aspetto e l’abbigliamento delle persone che partecipano all’asta (che non sono tutti curiosi, ma un paio partecipano attivamente ai rilanci) è modesto. Cosa ne pensi del mercato immobiliare in Australia? Forse Williamstown è una località di prestigio?

  • admin

    Il banditore inizia chiedendo al pubblico di fare un’offerta. Senza un’offerta ‘spontanea’ l’asta non puo’ procedere. Qualcuno offre una cifra ma il banditore dice subito che non e’ granche’ quindi offre una ‘vendor bid’, un’offerta per conto del venditore.

    L’asta procede poi in incrementi di 50,000 dollari che scendono a 25,000 ecc ecc

    Quando non sembra che nessuno offra di piu’ il banditore inizia a ‘minacciare’ di concludere l’asta “going once, going twice, third and final call…”

    Effettivamente la cifra e’ alta pero’ Williamstown e’ un sobborgo poco lontano dalla City, sta diventando di moda ed il mercato immobiliare dal 2002 e’ cresciuto enormemente.

    Non fatevi ingannare dal fatto che la casa sia in legno. Tantissime sono cosi, si chiamano ‘weatherboard’. In Australia si usano meno mattoni e molto piu’ legno perche’ il clima lo consente. Inoltre le case vengono fatte durare massimo cinquant’anni dopodiche’ si rade a zero e si ricomincia.

    Per quel che riguarda l’abbigliamento delle persone, siamo in Australia….

    In genere ci sono i vicini che vanno a vedere l’asta per curiosita’ e arrivano in ciabatte…

  • http://www.blogger.com/profile/14357524085622946370 Carlo

    Ciao Aldo, grazie della traduzione, però non riesco a capire la battuta del banditore quando cita mi pare una cifra e poi parla di un incidente d’auto. :-(

    Guardando la casa su Google Streetview in effetti è molto bella e grazie a una luce migliore e a una qualità migliore delle immagini rispetto al filmato la si può apprezzare meglio (nel filmato mi sembrava addirittura quasi diroccata). Comunque considerando le sue dimensioni e il fatto che 790.000 AUD sono grossomodo ‘solo’ 500.000 euro il prezzo è ragionevole.

    Curioso il discorso sulla durata di una casa, 50 anni sono un po’ pochini, significa che di ammortamento (anticipato) mi costa oltre 1300 AUD euro al mese .

    A me erano piaciute le case tipiche del Queensland: tutte in legno, di pianta semplice, speci di palafitte, con il piano superiore abitato e raggiungibile tramite una scala che in genere da’ l’accesso anche all’ampia balconata quasi sempre presente e spesso che circonda tutto l’edificio o quasi; ‘casual’ come gli australiani e secondo me molto funzionali. Io ne ho visitata qualcuna (ostelli) e ho visto che impianti elettrici e idraulici erano molto spartani e praticamente ‘a vista’, era dovuto alla tipologia economica dell’edificio oppure è comune costruire così? Mi hanno detto che puoi comprarle usate e farle trasportare sul tuo terreno (mi sembra molto strano, mi stavano prendendo in giro?) e costano solamente dai 100.000 AUD.

    Queste case in legno richiedono molta manutenzione?

    E’ comune fare mutui? Con che tasso? Quant’è l’inflazione?

    E’ diffusa l’autocostruzione della casa?

    E’ come in Italia in cui esiste piano regolatore che stabilisce quanti metri cubi si possono costruire per ogni metro quadro di terreno? Il costo del terreno varia molto in base alla sua edificabilità?

    Grazie per ogni mia curiosità che soddisferai!

  • Pingback: Prima di comprare casa in America visitate Zillow.com | italiansinfuga


x

Reset della password

Per favore inserisci la tua email. Riceverai una nuova password via email.

Facebook

Google Plus

YouTube